Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sbanda con l’auto abbatte un palo e sale sul marciapiede

Una turista spagnola di 73 anni è uscita illesa dall’abitacolo Il giorno precedente incidente fotocopia davanti ai Giardini

SASSARI. Se esiste un santo protettore dei pedoni in questi giorni ha avuto un particolare occhio di riguardo per quelli di Sassari. In poco più di 24 ore sulle strade del centro urbano si sono verificati infatti due incidenti - con la stessa incredibile dinamica - che solo miracolosamente non hanno causato vittime.

Dopo la Bmw condotta da un 86enne che giovedì all’ora di pranzo è saltata sul marciapiede di corso Margherita di Savoia e si è incagliata tra un albero e la recinzione in ferro battuto dei giardini pubblici, la tragedia si è sfiorata nuovamente venerdì sera all’incrocio tra via Roma e via Asproni. La dinamica è stata pressoché la stessa. E anche questa volta - con centinaia di persone in giro in via Roma e i tavolini dei ristoranti e dei bar della zona affollati - è stato un vero miracolo che nessuno si sia fatto male. Il secondo incredibile salto sul marciapiede si è verificato intorno alle 21.30. Una Citroen con a bordo due turisti spagnoli - per cause ancora in corso di accertamento - dopo aver superato l’incrocio tra via Roma e via Asproni è salita a tutta velocità sul marciapiede, ha travolto un segnale stradale e poi si è incagliata tra il muro dell’edificio che fino a poco tempo fa ha ospitato gli uffici del catasto e un altro segnale stradale. Alla guida dell’auto si trovava una turista spagnola di 73 anni insieme a un connazionale. La donna, uscita illesa dall’abitacolo insieme al passeggero, è stata sottoposta alla prova dell’etilometro dagli agenti della polizia locale accorsi sul posto, ma gli esami hanno dato esito negativo. L’incidente potrebbe essere stato causato da una leggera distrazione. Fortunatamente in quel momento - proprio come era capitato il giorno prima in corso Margherita di Savoia - nessun pedone si trovava nei paraggi. Inutile dire che anche in questo caso non avrebbe avuto scampo.