Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Calcio, nuovi dirigenti alla San Giorgio

Il presidente Andrea Maxia ha confermato il tecnico Antonello Satta

PERFUGAS. Anche il San Giorgio Perfugas, un’altra società che ha fatto la storia del calcio anglonese, è pronta ad affrontare con entusiasmo la prossima stagione calcistica. Un nuovo gruppo dirigente guidato dal presidente Andrea Maxia ha preso le redini della società ed è intenzionata a intraprendere con determinazione questa nuova avventura. Ne fanno parte oltre a Maxia, Alfredo Canu, Giovanni Cossu, Giovanni Desogos, Fabrizio Farris, Mario Fresu, Donato Grandu, Davide Menicucci, Giuseppe Piga, Enzo Porcu, Salvatore Spano e Alessandro Truddaiu (cassiere). «Si tratta di una cordata di imprenditori locali che hanno a cuore i colori della squadra perfughese – spiega Maxia – e che hanno voluto unirsi per mettere insieme le forze e i programmi futuri della società». Un primo effetto è stato il ritorno di alcuni giocatori locali che avevano scelto di giocare altrove come Sini, Truddaiu e Demuru, rientrati dal Coghinas dopo aver vinto il campionato e Paolo Piga, dal Trinità, ma dopo una lunga militanza nel Tempio, e cosi la squadra è ora quasi interamente composta da giocatori di Perfugas e la componente “forestiera” è costituita dal tempiese Gurrieri (anche lui di ritorno dal Coghinas), dal martese Grandu e da Pani e Tortu di Erula, ma perfughesi di adozione. Un risultato che deve considerarsi importante perché la già fedele tifoseria rossoblù possa incrementarsi. La squadra è stata affidata anche quest’anno ad Antonello Satta che nella scorsa stagione aveva sostituito Gabriele Urru e che potrà contare nuovamente sul supporto in campo di Gian Luca Sotgia nel doppio ruolo di dirigente e di giocatore. (m.t.)