Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ozieri, 460mila euro per rendere più bello il centro storico

Giovedì sarà presentato il progetto per il bando Lavoras Cantieri aperti per otto mesi con l’impiego di diversi operai

OZIERI. Riqualificazione degli spazi urbani e rigenerazione del centro in funzione turistica e di potenziamento e diversificazione delle attività economiche locali. È prevista per giovedì la presentazione del progetto cittadino per il bando Lavoras, approvato da Insar alla fine di agosto. A Ozieri Lavoras prevede l’impiego per otto mesi di lavoratori inseriti in cooperative B. Nello specifico, sono tre le tipologie di intervento, finanziato con 460mila euro per il primo anno.

Il primo riguarda l’incremento della fruibilità dell’area del nuraghe Sa Mandra ‘e sa Jua a San Nicola, dove sarà realizzato un box office in muratura, saranno riqualificati gli accessi al sito – anche creando ingressi ad hoc per disabili – e dove si realizzeranno percorsi pedonali, cartellonistica e un’area di sosta e dove verranno sistemate le aree verdi, interne e vicine. Il secondo riguarda il teatro civico Oriana Fallaci, dove sarà valorizzata l’area esterna con la sistemazione delle vie pedonali e delle aree verdi e la realizzazione di rampe per disabili. Il terzo intervento riguarda il rifacimento delle pavimentazioni in acciottolato del centro storico, danneggiate dal tempo e dall’usura e che ultimamente si era riusciti a riparare solo con interventi tampone, essendo il Comune sprovvisto di personale. Questo intervento, che richiede soprattutto manodopera e invece pochissimo materiale, avrà due vantaggi: il miglioramento della viabilità e la valorizzazione delle aree anche in funzione turistica e di potenziamento e diversificazione delle attività economiche locali. Attività che si affacciano in gran parte sulle strade in acciottolato e che risultano attualmente penalizzate dalla scarsa estetica e dalla poca funzionalità dei vicoli dissestati. Giovedì alle 10.30 nella sala consiliare sarà quindi presentato il progetto, alla presenza della coordinatrice del Cip di Ozieri Gavina Poddighe e dei suoi collaboratori, che illustreranno le procedure che i disoccupati dovranno seguire per candidarsi ai cantieri.