Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sechi: strade provinciali 30 cantieri per 10 milioni

Lavori in corso a Ploaghe, Osilo, Codrongianos e Santa Maria Coghinas L’amministratore: «Tutti gli interventi programmati saranno conclusi a breve»

SASSARI. «Voglio tranquillizzare i cittadini di Ploaghe così come quelli di Osilo, di Codrongianos e di Santa Maria Coghinas che tutti gli interventi programmati sulle strade provinciali verranno portati a compimento nei prossimi mesi. Il Settore Viabilità Nord Ovest, solo nel 2018, sta procedendo a portare avanti 30 cantieri per un valore complessivo di circa 10 milioni, oltre a garantire la manutenzione ordinaria di 1600 km di strade provinciali». Così l’amministratore straordinario della Provincia Guido Sechi, che fa il punto sugli interventi in programma.

«Gli interventi relativi alle Strade Provinciali 76 Ploaghe – Fenosu, la 68 La Rimessa Ploaghe-Chiaramonti e la 72 Osilo-Sennori – spiega – erano state inserite già nella programmazione 2017 e presentate in un unica scheda progetto a valere sui fondi regionali del “Patto della Sardegna” 2017. Tali risorse sono state, però trasferite dalla Regione solo a dicembre 2017, costringendo l’amministrazione a restituire tali somme e a riprogrammare gli stessi interventi per l’annualità 2018, non potendo fare la necessaria variazione di bilancio dopo il 30 novembre».

«In considerazione degli straordinari eventi atmosferici – continua Guido Sechi – e dal traffico pesante che ha interessato il tratto iniziale della SP 76, in prossimità all’abitato di Ploaghe, anche per dare tempestiva risposta alle richieste dei cittadini del comune, l’amministrazione provinciale ha deciso di stralciare l’intervento sulla provinciale 76 dal “Patto della Sardegna” per intervenire con 150mila euro di risorse proprie per procedere urgentemente al ripristino della strada ed eliminare le situazioni di pericolo presenti. Il progetto esecutivo è stato approvato e verrà appaltato nelle prossime settimane». «I progetti originali degli interventi previsti sulle tre strade provinciali, così come integrati nella scheda da 600mila euro presentata alla Regione nell’ambito del “Patto della Sardegna” – spiega Sechi – sono stati rimodulati tempestivamente dagli uffici tecnici in attesa del trasferimento delle risorse da parte della Regione per poter procedere all’approvazione degli stessi e quindi all’affidamento dei lavori. Le risorse del “Patto della Sardegna” relative al 2017 sono state riaccreditate dalla Regione solo martedì scorso e gli uffici della Provincia sono già impegnati per deliberare la variazione necessaria ad iscriverle al bilancio e per concludere tutti gli adempimenti per l’approvazione dei progetti e per l’affidamento delle opere». Progetto esecutivo approvato il 6 agosto e lavori pronti ad essere mandati in gara anche per quanto riguarda la Perfugas-Santa Maria Coghinas. Con un primo importante intervento di messa in sicurezza della strada da 300mila euro finanziato con un mutuo per cui si attende l’autorizzazione della Cassa depositi e Prestiti. Ulteriori cantieri per 500mila euro sono previsti all’interno del “patto della Sardegna” sempre per la Perfugas-Santa Maria Coghinas (300mila) e per la Perfugas-Erula (200mila).

«Alle polemiche, talvolta strumentali, dei politici – chiude Sechi – preferisco portare avanti gli impegni assunti e impiegare il mio tempo e quello dell’amministrazione per trovare soluzioni e portare a casa i risultati. In un contesto di estrema incertezza istituzionale e finanziaria la Provincia di Sassari resta una amministrazione efficiente, migliore di molti enti pubblici e talvolta anche di alcune amministrazioni locali. Ma purtroppo è iniziata la campagna elettorale».