Incendi a Sorso e La Corte, intervenuti tre elicotteri

Nei due roghi sono andati distrutti 300 ettari di pascolo e macchia mediterranea Ad Anela un mezzo aereo della Forestale ha evitato il propagarsi delle fiamme

SASSARI. Mattinata impegnativa, quella di ieri, per gli uomini impegnati nella lotta agli incendi nel Sassarese. Sono stati due i roghi principali, che hanno interessato i territori comunali di Sassari e Sorso.

Il rogo più esteso è quello che ha interessato la zona di Campu Calvaggiu, nei pressi della borgata di La Corte, alle spalle della cava di Monte Alvaro. Una ventina gli ettari di macchia mediterranea andati in cenere. Sul posto hanno operato gli del Corpo forestale della Stazione di Sassari coadiuvato da una squadra dell’Agenzia Forestas di Porto Torres e da due squadre dei barracelli di Sassari e di Porto Torres, oltre ai vigili del fuoco di Sassari. Ma per aver ragione e delle fiamme, e soprattutto per impedire che si estendesse il fronte del fuoco (che ha lambito un bosco) si è reso necessario l’intervento degli elicotteri del Corpo forestale provenienti dalle basi di Bosa e Anela.

Il secondo incendio, in realtà divampato prima del rogo di Campu Calvaggiu, ha interessato le campagne di Sorso. Qui le fiamme hanno distrutto dieci ettari di rovi, terreni incolti e sfiorato un oliveto. Alcune piante sono state ridotte in cenere. Il fumo proveniente dall’incendio era visibile da chilometri di distanza e per qualche minuto ha fatto temere che le fiamme avessero aggredito nuovamente aggredito il canneto dello stagno di Platamona. Il fuoco, invece, era divampato in località Pidriaia, sul costone che si affaccia sul Golfo dell’Asinara. Una zona impervia, che ha creato più di un problema ai mezzi dei vigili del fuoco che dovevano raggiungere l’area interessata dal rogo. Anche in questo caso sul posto sono intervenuti i mezzi aerei, un elicottero proveniente dalla base elicotteristica del Corpo forestale di Limbara. Sono bastati pochi lanci per circoscrivere, tenuto sotto controllo e poi devinitivamente spento dalle squadre a terra Corpo forestale della Stazione di Sassari, coadiuvato da due squadre dell’Agenzia Forestas di Marina di Sorso. Squadre che hanno poi provveduto alla bonifica dell’area interessata dal fuoco.

Interventi non particolarmente impegnativi, come è accaduto anche in un recente passato, ma che hanno impegnato tutte le forze schierate dalla Regione per arginare il fenomeno degli incendi. Incendi che hanno interessato anche altri territori della provincia di Sassari: a Nule un elicottero alzatosi in volo dalla base di Anela ha stroncato
sul nascere un principio di incendio che ha bruciato solo poche centinaia di metri quadrati di pascolo.

Un intervento tempestivo che ha evitato che le fiamme potessero propagarsi anche per il lavoro terra di Corpo Forestale, Forestas e compagnia barracellare di Benetutti.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro