Life after Oil 

Una “resolza” in premio al festival

Al concorso cinematografico un coltello del pattadese Deroma

PATTADA. Tra i premi della quinta edizione del “Life After Oil (La vita dopo il petrolio) - International Film Festival” in programma a Santa Teresa di Gallura dal 19 al 22 settembre, spicca il coltello di Pattada, sa resolza. Il prezioso gioiello, offerto dal Comune di Pattada, nasce dalle laboriose mani di Antonio Deroma, coltellinaio già conosciuto per le linee di occhiali con montature in corno, create per Bulgari e Luxottica, e per i servizi di coltelli e posate realizzati per Prada. Il coltello in premio, che andrà alla miglior animazione, è una classica “resolza” a serramanico, della lunghezza di dodici centimetri, in corno di montone, acciaio al carbonio e ottone. Nella lama è inciso il nome del festival “Life After Oil”.

Il festival di cinematografia indipendente è stato ideato e diretto dal regista Massimiliano Mazzotta. Life After Oil è dedicato ai temi della sostenibilità ambientale sia dal punto di vista della denuncia di quanto viene perpetrato ai danni del pianeta, che come prospettiva propositiva su quanto di buono si fa e si potrà fare a salvaguardia dell’ambiente. Il Festival riserva inoltre un occhio di riguardo al tema dei diritti umani con una sezione espressamente dedicata alle opere che si occupano dell'argomento. Tra gli altri premi una scultura
ispirata ai Giganti di Mont’e Prama e la tradizionale maschera di Ottana.

Le proiezioni delle opere in concorso e fuori concorso si terranno al Cine-Teatro Nelson Mandela e al Cinema Arena Odeon. La conduzione del festival è affidata al regista Andrea Arena. (e.c.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro