Lotta agli scaricatori di rifiuti: prime sanzioni

Risultati positivi dall’attività di controllo della polizia locale. Multe a una donna di Uri e a un’azienda

PORTO TORRES. La lotta agli “inquinatori” in trasferta - che considerano l’agro cittadino alla stregua di una discarica a cielo aperto - ha permesso agli agenti di polizia locale di individuare i primi colpevoli da sanzionare. Ad avere abbandonato i rifiuti è stata una signora residente a Uri, 33 anni, che lo scorso maggio era stata multata dagli stessi agenti per aver lasciato nelle campagne di Ponti Pizzinnu alcuni sacchi neri pieni di rifiuti indifferenziati. All’interno delle buste erano infatti presenti i documenti che hanno permesso ai vigili urbani di risalire alla sua identità. Pochi giorni dopo le è stato invece notificato un verbale di violazione amministrativa e da ieri - dopo la firma dell'ordinanza del sindaco - dovrà provvedere con la massima urgenza alla rimozione dei rifiuti, al corretto smaltimento e al ripristino dello stato dei luoghi.

Procedimento analogo per abbandono di rifiuti, con ordinanza sindacale emanata il 7 settembre, è stato invece notificato al legale rappresentante di una ditta operante nella zona industriale e a due residenti al campo nomadi di Ponte Pizzinnu per aver abbandonato rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi provenienti dal capannone industriale di via Pigafetta.

L’attività di controllo del Comune sul fronte rifiuti, attraverso le azioni degli agenti della polizia locale, proseguirà e si intensificherà ancora con verifiche nel centro abitato della città e nell’agro. In città i controlli più assidui riguarderanno sicuramente le piazze del centro storico, prese continuamente di mira dagli incivili, considerando tra l’altro la prossima eliminazione delle isole ecologiche prevista il prossimo primo ottobre. «Invito tutti i cittadini a rispettare l’ambiente, la città e i cittadini di Porto Torres – dice il sindaco Sean Wheeler –, perchè i rifiuti devono essere
conferiti correttamente e chi li abbandona crea un danno enorme. Chiediamo inoltre la collaborazione di tutti: basta un minimo di attenzione, separare correttamente gli scarti e conferirli negli orari e luoghi indicati, oppure all’Ecocentro comunale negli orari consentiti». (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community