Il prefetto delude Giave: «Non è mio compito attivare la zona franca»

Respinta al mittente, e cioè alla sindaca del piccolo centro del Meilogu, la richiesta di sostituirsi alla Regione

GIAVE. Zona franca a Giave, il prefetto di Cagliari rimanda garbatamente al mittente, e cioè alla sindaca del piccolo centro del Meilogu, la richiesta di sostituirsi alla Regione perché colpevole di inerzia sull’attuazione di spazi fuori dalla linea doganale nel suo Comune.

Romilda Tafuri, in carica dallo scorso luglio e titolare dell’ufficio territoriale del governo, risponde a Maria Antonietta Uras che di inerzia da parte della giunta Pigliaru non si può proprio parlare perché l’annosa e complessa vicenda sull’istituzione della zona franca segna un’incontestabile attività da parte dell’amministrazione regionale. Che ha espresso la volontà con la delibera n. 39/30 del 26 settembre del 2013, seguito della legge regionale in materia di zona franca, di proporre alla presidenza del Consiglio dei Ministri, un’unica perimetrazione dell’intero territorio regionale.

Il prefetto Romilda Tafuri
Il prefetto Romilda Tafuri


Secondo la rappresentate del governo, già l’adozione di questa delibera «ha fatto venire meno la condizione di inerzia rispetto alle disposizioni regionali» e perciò «non si ritiene possa ancora trovare spazio l’ipotizzato potere sostitutivo del prefetto, tenuto altresì conto del fatto che risulta radicalmente mutato, già da subito e a cura della stessa amministrazione regionale, anche l’obiettivo strategico da perseguire, non più limitato all’istituzione di singole zone franche».

La risposta alla sindaca di Giave, il prefetto Tafuri l’ha intanto inviata anche al presidente Francesco Pigliaru «per ogni opportuna valutazione e per l’adozione delle misure ritenute del caso nella circostanza». La prefettura conseguentemente si augura di ricevere «cortesi notizie» a proposito se potranno essere di interesse.

La sindaca Uras aveva giocato la carta del governo per veder riconosciuto il diritto di Giave alla zona franca. Il consiglio comunale aveva deliberato sul tema il 14 marzo scorso chiedendo alla Regione di attivarsi. Precedentemente però sulla questione zona franca è andato avanti anche il governo: con un decreto della presidenza del Consiglio dei ministri di gennaio scorso era stato approvato il regolamento per l’istituzione di zone economiche speciali nel Mezzogiorno.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller