Zona industriale di Chilivani, lunedì niente acqua

Abbanoa dovrà sostituire un tratto delle tubazioni. Il servizio sarà interrotto dalle 8 fino alle 17

OZIERI. Un intervento straordinario di riparazione della condotta idrica di adduzione che alimenta la zona industriale di Chilivani sarà effettuato lunedì 15 ottobre dai tecnici di Abbanoa. Nello specifico, sarà sostituito un pezzo speciale lungo un tratto di tubatura del diametro di quasi mezzo metro. Sarà un lavoro impegnativo, pertanto si prevede un inizio dei lavori alle 8 della mattina e un termine di chiusura intorno alle 17 nel pomeriggio. «Durante le fasi dell’intervento l’erogazione i tecnici del Gestore effettueranno tutte le manovre in rete necessarie per restringere la zona dove sarà necessario sospendere l’erogazione, spiegano da Abbanoa». Si cercherà quindi di ridurre al minimo i disagi per l’utenza, che è comunque invitata a segnalare ogni anomali al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24. I lavori che saranno effettuati lunedì sono, come detto, di carattere straordinario e urgente saranno effettuati da tecnici in servizio direttamente nei ranghi del gestore idrico. Essi non rientrano nell’elenco di quelle opere la cui realizzazione è stata data in appalto, di cui si è data notizia qualche settimana fa: la realizzazione di quasi due chilometri di nuove condotte idriche nell’ambito del programma aziendale di efficientamento degli impianti. Opere finanziate con fondi Cipe e già iniziate a fine settembre con la realizzazione di nuovi collegamenti tra via Maria Carta e largo Giovanni Polo, nel quartiere di San Nicola. Pur con i dovuti stop per la realizzazione degli interventi urgenti, come quello che sarà effettuato lunedì nella zona industriale di Chilivani, Abbanoa prevede di realizzare in tempi brevi gli altri lavori, che a Ozieri sono previsti nel centro storico (viale Europa e le vie Rossini e Monte Acuto), appunto a San Nicola e nella zona residenziale di Tramentu, lungo la via e il vicolo Martiri delle Foibe, via Fratelli Tara-Virdis e via Meridda. Qui saranno realizzate nuove reti in in ghisa sferoidale, materiale che garantisce la migliore tenuta. I lavori fanno parte di un complesso progetto esteso a tutta la provincia di Sassari che prevede interventi nelle reti idriche della città di Sassari (3,3 milioni di euro) e dei comuni di Sennori, Sorso, Valledoria, Viddalba, Tergu e Santa Maria Coghinas (3,6 milioni di euro), Banari, Bonorva, Cargeghe, Chiaramonti, Codrongianos,
Giave, Muros, Nulvi, Osilo, Ossi, Padria, Ploaghe, Thiesi, Tissi e Pozzomaggiore (7,4 milioni di euro), Ardara, Bulzi, Ittireddu, Sedini e Berchidda (1,5 milioni di euro) e il completamento dell’acquedotto per Sedini, Bulzi, Perfugas e Laerru (2,6 milioni di euro). (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community