L’esempio di Tamalacà nella lotta al degrado

Bambini e adulti simbolo della voglia e della capacità di convivere con culture e religioni diverse

SASSARI. Quando è stato presentato, sei anni fa, il “Fronte di Liberazione dei Pizzinni Pizzoni”, sembrava poco più di una provocazione. E invece l’idea-progetto di innescare gli scugnizzi sassaresi, senza distinzione di etnia o provenienza, sgorgata dall’intuito creativo dell’impresa Tamalacà (nata come spin off dell’Università di Sassari), è diventata il simbolo della voglia e capacità di riscatto di un rione, San Donato, che non si arrende al degrado sociale e urbanistico che ne ha marcato a fuoco gli ultimi decenni di vita. Fulcro del progetto sono i bambini, che con insegnanti della scuola elementare del quartiere, con i loro genitori, e con tanti, tantissimi residenti di ogni lingua e cultura, si sono impegnati in prima linea per riappropriarsi delle loro strade. Hanno messo in piedi decine di iniziative pubbliche, hanno pungolato l’amministrazione comunale a prendersi cura del rione e si sono mossi loro stessi per proporre e realizzare piccole e grandi trasformazioni che rendessero vie e piazze un luogo accogliente, a misura di abitante: bambino, adulto, anziano, disabile. Così rendendo i residenti architetti del loro quartiere e del loro futuro, il Fronte di Liberazione dei Pizzinni Pizzoni ha dato vita a un piccolo miracolo urbano e sociale. Dal quel 2012 che ha messo la scuola di San Donato e i suoi bambini al centro del quartiere coinvolgendo mamme, papà, nonni, i progetti per rendere l’ambiente più vivibile ed educare le persone alla convivenza, non si sono mai fermati. E anche il Comune ha dovuto stare dietro al Flpp: ha messo in campo progetti e risorse e nelle prossime settimane partiranno una serie di interventi per ristrutturare a fondo strade e servizi, cancellando anni di abbandono.

Ad accompagnare questo processo di trasformazione, non solo urbanistico, ci sarà ancora Tamalacà, l’impresa nata dalla tenacia e preparazione di
quattro ragazze sassaresi: Valentina Talu, Elena Ghiusu, Francesca Arras e Paola Idini. Saranno loro a spiegare ai residenti passo dopo passo come procederanno i cantieri di rigenerazione urbana del quartiere e a raccogliere le indicazioni di chi vive e lavora nelle strade di San Donato.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community