Il ritorno del cinema a Sassari: al Moderno un anno da record

Oltre 250mila spettatori nei dodici mesi di attività della multisala. E il 31 si farà grande festa

SASSARI. Un anno a naso all’insù. Di nuovo, e finalmente, catturati da quell’antica magia che la città di Sassari sembrava aver dimenticato. E che, invece, era solo stata costretta a mettere da parte.

Sono numeri incredibili quelli che il Cityplex Moderno, il primo multisala cittadino, inaugurato il 31 ottobre 2017 e realizzato sulle ceneri del vecchio cinema di Viale Umberto I, snocciola per festeggiare il suo primo anno di attività: 250.000 spettatori in 12 mesi, con una media mensile di oltre 20.000 presenze e quasi 500 proiezioni.

E soprattutto un luogo ritrovato, e non abitato solo da film. Sono stati diversi infatti gli spettacoli e gli eventi dei quali hanno potuto godere gli spettatori: concerti, documentari sull’arte e l’ambiente, la lirica e il balletto in diretta dalla Royal Opera House di Londra, incontri con i registi, presentazioni di anteprime esclusive, e tanto altro. E ancora la riuscitissima manifestazione “Cinema In Centro”, che ha coinvolto cittadini e commercianti del centro città, che hanno trasformato le loro vertne in “set”, con un’eco straordinario anche oltre i confini regionali.

Numeri che hanno dell’incredibile, se si considera che dopo la raffica di chiusure delle sale cittadine, bastino per tutti quelle dell’Ariston nel 2011 e del Quattro Colonne nel 2013, per non parlare di Astra, Smeraldo, Rex e Ferroviario, a tenere in piedi la meraviglia del grande schermo era rimasto il solo, e allora decisamente scalcagnato, Moderno. E, dopo l’inizio dei lavori per la multisala, la “provvisoria” struttura di via Montegrappa. Ed proprio partendo dall’auditorium dell’istituto commerciale trasformato in sala cinematografica che l’imprenditore cagliaritano Alessandro Murtas, 55 anni, tra le altre cose presidente dell’Anec Sardegna e gestore di varie sale dell’isola, ha iniziato a dare sostanza ai suoi sogni. Dimostrando che, quando si fanno le cose per bene, i risultati arrivano.

E così l’imprenditore, distributore (ma anche impresario teatrale e televisivo) ha deciso di affidarsi alla consulenza artistica di Sante Maurizi e ha dato le chiavi del suo progetto a un pool di professionisti tra i più accreditati nel recupero di storici edifici come quello di viale Umberto. Che hanno fatto un lavoro talmente buono da finire citati sulle riviste internazionali di settore.

Il tutto affiancato da un patto di ferro con l’amministrazione per rilanciare il centro. Tariffe agevolate per i non troppo amati posteggi sotterranei cittadini. App ultima generazione per prenotare i posti. La realizzazione nella struttura di una delle nove “Domos de sa cultura” regionali destinate alla promozione del patrimonio culturale immateriale dell’Isola, insieme a Intergremio, Archivi Sassu e Cinearena. E una città che, dopo decenni di dieta, si è scoperta più affamata che mai.

E allora festa sia. Il 31 ottobre ci sarà una serata speciale: i biglietti saranno a metà prezzo per tutti i film (4€) e, per chi acquisterà il biglietto in serata, un coupon valido per l’acquisto di un secondo ticket a 5€ (utilizzabile dal 2 al 7 Novembre). Dalla mezzanotte in poi, quattro film a tema Halloween; non mancheranno inoltre sorprese di vario genere. «Festeggiamo un successo andato ben oltre le aspettative – spiega Citiplex in una nota – a testimonianza di una ritrovata voglia di cinema non solo
del pubblico sassarese, ma di tutta la provincia, che ha ora trovato nel Cityplex un vero punto di riferimento. Diventare sempre più un centro aggregatore non solo per l’intrattenimento, ma anche polo culturale e di socializzazione; questo l’obiettivo che si pone il Cityplex Moderno».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller