Coppia di spacciatori sassaresi finisce nella rete dei carabinieri

Intensificati i controlli dei militari della Compagnia di Porto Torres

PORTO TORRES. I Carabinieri della Compagnia di Porto Torres hanno intensificato i controlli volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e di altri reati. In particolare, la predisposizione di vari servizi di controllo coordinati ha permesso di potenziare il monitoraggio del territorio e aumentare maggiormente l’intensità dei controlli.

Nella rete dei posti di blocco rinforzati dei Carabinieri della Compagnia di Porto Torres è finita una coppia di sassaresi residenti a Bulzi (classe ’71 e ’67), arrestata sotto l'accusa di spaccio. I due bloccati in macchina con qualche grammo di marijuana, hanno provato ad eludere accertamenti più approfonditi con la classica scusa “dell’uso personale”. L’alibi tuttavia si è sgretolato quando i Carabinieri, dopo un’accurata perquisizione a casa, hanno rinvenuto ben 1,410 Kg di marijuana unitamente a vario materiale per il confezionamento.

L’attività di contrasto allo spaccio da parte della Compagnia di Porto Torres è, inoltre, proseguita con ulteriori accertamenti e perquisizioni che hanno consentito di deferire, sempre per spaccio di marijuana, un 30enne sassarese bloccato con 110 grammi all’interno del suo domicilio ed un 30enne porto

torrese, fermato in via Azuni di Porto Torres con varie dosi di marijuana e materiale per il confezionamento.

Sono stati invece segnalati alla Prefettura di Sassari, come assuntori, 5 ragazzi della zona in possesso di diverse dosi di marjuana nei comuni di Porto Torres e Sennori.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller