Minore pestato, indagini vicine a una svolta

PORTO TORRES. I carabinieri della compagnia di Porto Torres stanno mettendo a punto le indagini - con l’ascolto di alcuni testimoni importanti - per ricostruire l’esatta dinamica del pestaggio...

PORTO TORRES. I carabinieri della compagnia di Porto Torres stanno mettendo a punto le indagini - con l’ascolto di alcuni testimoni importanti - per ricostruire l’esatta dinamica del pestaggio accaduto mercoledì sera sotto la passeggiata coperta. Da quanto emerso nei giorni scorsi, infatti, gli autori sarebbero un gruppo di ragazzi locali che si sarebbero scagliati contro un coetaneo che passeggiava tranquillamente con i propri amici: si sono avvicinati a lui, abbassandoli la visiera del capellino e sferrandoli un pugno sul naso. Una scena di violenza fisica improvvisa e senza apparente motivo, davanti a tanta gente, che è poi costata al 15enne il naso rotto e una prognosi di 30 giorni da parte dei sanitari del pronto soccorso di Sassari. Il ragazzo sta vivendo uno stato di malessere fisico e morale per questa brutale aggressione, trovando conforto nell’affetto dei genitori e del fratellino. I militari hanno comunque raccolto una serie di elementi utili e nelle prossime ore dovrebbero avere un quadro chiaro della situazione.

L’episodio ha creato indignazione in città: diversi i commenti di condanna sull’atto di violenza apparsi in questi giorni sui social, richiesta una maggiore attenzione verso
certi campanelli d’allarme che riguardano proprio i minori (alcol, vandalismo, atti di bullismo). La passeggiata coperta tra l’altro è meta di giovanissimi e adulti giornalmente, e anche nella serata di Halloween c’era tanta gente che ha assistito alla scena del pestaggio. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller