Altri 5 militari prosciolti dal gup lo scorso maggio

Solo di “istigazione e accordo” dovevano rispondere altri cinque colleghi, tutti all’epoca in servizio nella compagnia di Bonorva e nella stazione di Mores. Parlando infatti al telefono del...

Solo di “istigazione e accordo” dovevano rispondere altri cinque colleghi, tutti all’epoca in servizio nella compagnia di Bonorva e nella stazione di Mores. Parlando infatti al telefono del “traditore” (Saiu ndc) i militari – secondo la ricostruzione del pm – avrebbero progettato vendetta nei confronti del maresciallo Saiu, dei suoi familiari e di quei cittadini che avevano contribuito a far incriminare

Porceddu e Casula. Lo scorso aprile il pm aveva riconosciuto che ci fosse stato sì un “accordo” tra colleghi ma allo stesso tempo aveva ritenuto che
non ci fosse la pericolosità sociale degli imputati per cui non aveva chiesto l’applicazione di misure di sicurezza (come la libertà vigilata). Il pm Porcheddu (nella foto) aveva quindi concluso per il “non doversi procedere” proprio perché l’ipotesi non costituisce reato. (na.co.)


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare