Travolta dopo aver fatto la spesa: è in fin di vita

Via Verona, una 60enne ucraina trascinata per qualche metro da una Micra guidata da un pensionato

SASSARI. Stava rientrando a piedi a casa del pensionato che accudisce in via Valle Gardona, dopo aver fatto la spesa al supermercato Eurospin di via Verona, quando è stata travolta – nei pressi delle strisce pedonali – da una Micra condotta da un ottantenne sassarese.

L’impatto per Valentyna Luk’yanenko, badante ucraina di 60 anni, è stato devastante. La donna ha riportato un profonda trauma cranico e ora è ricoverata in condizioni disperate nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata.

L’incidente si è verificato poco prima delle 17 proprio davanti al supermarket in cui la donna si era recata per comprare qualcosa per cena.

La sessantenne aveva superato indenne le due corsie che portano fuori città e dopo una sosta nello spartitraffico si stava accingendo ad attraversare le due che conducono verso via Milano, per poi raggiungere via Valle Gardona. È in quel momento che la Micra condotta dall’ottantenne l’ha travolta. L’utilitaria – hanno raccontato alcuni testimoni – si trovava nella corsia di sorpasso e dopo l’impatto la donna è stata trascinata per alcuni metri.

Valentyna Luk’yanenko ha battuto la testa prima sul lunotto anteriore della Micra e poi è stata proiettata sull’asfalto.

I soccorsi sono stati immediati. Sul posto si è precipitata un’ambulanza del 118 e insieme ai soccorritori sono arrivati in via Verona gli agenti della polizia locale. La sessantenne è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso, ma le sue condizioni sono apparse subito molto serie ed è stata subito trasferita nel reparto di Rianimazione.

Per terra, nel punto in cui è stata investita, è rimasto il sacchetto della spesa e qualche oggetto della donna.

Gli uomini della polizia locale hanno sottoposto l’autista della Micra all’alcol test, ma gli esami hanno dato esito negativo. La Procura della Repubblica ha disposto il sequestro della Micra e dei cellulari,
sia della donna investita che dell’automobilista.

Proprio grazie al ritrovamento del telefono della 60enne a tarda sera gli agenti della polizia locale sono riusciti a contattare un figlio della donna in Ucraina e a comunicargli, con l’aiuto di un’interprete, la brutta notizia.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community