Mores fa festa con la sagra del maiale

Le cucine e le griglie sforneranno piatti prelibati per l’intera giornata 

MORES. Tutto pronto a Mores per “Ammentos de sa die de Santa Cadrina”, manifestazione enogastronomica curata dall’associazione culturale Nostra Signora di Todorache in programma domenica 18 novembre. Giunto alla sua decima edizione, l’evento come di consueto coinvolgerà tantissime persone, impegnate nell’offrire ai visitatori, che si attendono numerosi, la loro buona cucina, la consueta ospitalità e l’allegria che caratterizza un appuntamento ormai affermatosi a livello regionale.

Le cucine e le griglie entreranno in azione dalle 12 e continueranno a sfornare piatti prelibati per l’intera giornata. Il menu proposto sarà a base di carne di maiale, preparato in tre diversi modi, accompagnato da ottimi vini e squisite seadas come dessert, il tutto in una cornice caratteristica rappresentata dal centro storico di Mores, cuore pulsante del paese, che da oltre un secolo vede ripetersi il tradizionale rito della macellazione del maiale, che ogni famiglia attendeva con trepidazione per avere le “provviste” alimentari necessarie ad affrontare l’inverno.

«In questa rievocazione storica 2.0 – dice il presidente dell’associazione culturale Nostra Signora de Todorache, Giovanni Cabuderra – stiamo collaborando col Comune, con la Pro loco ma soprattutto con le istituzioni amministrative e sanitarie, per garantire la completa salubrità degli alimenti serviti e la loro tracciabilità». «Non è semplice – continua – ma è uno sforzo necessario, che compiamo di buon grado perché pensiamo rappresenti un valore aggiunto importante».

Controlli sanitari accurati e una strizzata d’occhio anche all’ambiente grazie all’utilizzo esclusivo di posate e stoviglie biodegradabili. «Un aspetto importante al quale teniamo molto – prosegue Cabuderra –: anche noi nel nostro piccolo cercheremo di contribuire a rendere pulito questo nostro pianeta che ne ha tanto bisogno».

La giornata vedrà inoltre la presenza di vari espositori in un mercatino artigianale
di produzioni locali, il tutto condito con musica, allegria e ospitalità. «Una menzione speciale – dice ancora Cabuderra – va agli amici del Coro Lachesos di Mores, che a titolo assolutamente gratuito contribuiranno alla buona riuscita della festa con i loro canti». (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare