Abbanoa sostituisce 1395 contatori

Dopo i lavori alla rete idrica, via alla campagna per rimuovere i vecchi misuratori

PORTO TORRES. Dopo l’avvio dei lavori di efficientamento delle reti idriche di Porto Torres - che riguarderanno quasi tre chilometri di nuove condotte e centinaia di allacci alle utenze - le squadre di Abbanoa hanno programmato anche una nuova campagna di sostituzione dei vecchi contatori nel Comune. L’iniziativa dell’ente idrico riguarda 1395 utenze con apparecchi che ormai hanno più di dieci anni di attività. La vita media di un contatore, in termini di corretta misurazione e di efficienza, non va infatti oltre i dieci anni perché tende a sottoregistrare i consumi con un valore di errore sempre crescente nel tempo, che si può stimare in circa il 10 per cento dei consumi giornalieri. Il parco contatori in dotazione ai clienti è dunque monitorato all’insegna della certezza dei consumi: Abbanoa ha già avviato una fatturazione regolare ogni tre mesi basata esclusivamente sulle letture effettive dei contatori, tranne per i casi dove il contatore è all’interno dell’abitazione e non è stato possibile contattare il cliente. Assieme alla campagna di sostituzione dei contatori saranno effettuate anche le letture. Gli operatori dell’ente saranno muniti di tablet che consentono sia di caricare i dati nel sistema informatico sia di eseguire la fotografia dei numeri indicati dai misuratori a garanzia della lettura. La certificazione dei dati caricati, inoltre, è garantita tramite l’innovativa tecnologia informativa denominata “blockchain”. Se i clienti non dovessero essere in casa al momento del passaggio dei
tecnici di Abbanoa, sarà lasciata una comunicazione contenente la matricola e la lettura del contatore sostituito che farà fede per la successiva fatturazione. Gli operatori eseguiranno la rilevazione fotografica del contatore sostituito in modo da evitare contestazioni. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare