Cade dall’Ape Car, muore 43enne

L’uomo era sul cassone, l’amico che guidava positivo all’alcol: è stato arrestato per omicidio stradale

ILLORAI. Sulla motocarrozzella con due amici: lui sul cassone e gli altri due in cabina, a un certo punto in via Umberto - nella parte alta di Illorai - la tragedia. L’Ape Car si è ribaltata e Nicola Mussone, 43 anni di Illorai, operaio disoccupato, è volato sull’asfalto battendo la testa. É morto sul colpo, inutili purtroppo i soccorsi che sono scattati immediatamente. Il medico del 118 ha tentato a lungo di rianimarlo ma non c’è stato niente da fare. L’uomo che era alla guida - un 37enne di Bolotana - è stato arrestato dai carabinieri guidati dal tenente Luca Delle Vedove d’intesa con il sostituto procuratore di Nuoro Giorgio Bocciarelli, per il reato di omicidio stradale. Dalle verifiche è emerso che aveva la patente sospesa per due anni sempre per guida in stato di ebbrezza. Il mezzo è stato messo sotto sequestro.

Gli accertamenti a tarda notte erano ancora in corso per capire perché il conducente ha perso il controllo (forse per una manovra brusca o per la velocità sostenuta) e non è riuscito a evitare il rovesciamento dell’Ape Car. L’incidente si è verificato quando mancavano cinque minuti alle 17 e in pochi minuti la notizia della tragedia si è sparsa in paese. La strada è rimasta a lungo chiusa.

Dai primi accertamenti, pare che l’uomo che era alla guida dell’Ape non si sia reso conto della presenza di un dosso che ha fatto sobbalzare il mezzo che poi si è rovesciato su un lato. Nicola Mussone è caduto dal cassone e ha battuto con violenza la testa sulla strada: gravissimi i traumi riportati nell’impatto. Il conducente della motocarrozzella - come previsto in questi casi - è stato sottoposto al test alcolemico (con la collaborazione della polizia stradale) che ha dato esito positivo.

Operaio, ultimamente era disoccupato e in precedenza aveva svolto lavori saltuari, Nicola Mussone non era sposato, viveva a Illorai con l’anziana madre che ha appreso la notizia poco dopo l’incidente.

Dopo gli accertamenti, d’intesa con il magistrato di turno, il corpo di Mussone è stato trasferito all’ospedale San Francesco di Nuoro per l’esame da parte del medico legale.

A conclusione della prima fase degli accertamenti, è scattato l’arresto per l’autista della motocarrozzella a disposizione dell’autorità giudiziaria che oggi riceverà il rapporto dettagliato da parte degli investigatori. Uno degli aspetti (a parte la guida in stato di ebbrezza) è legato alla sicurezza: è vietato
infatti trasportare passeggeri sul cassone dei motocarri. I rischi sono elevati e basta davvero poco per perdere l’equilibrio e cadere. Quello di ieri sera è l’ennesimo incidente mortale che coinvolge un passeggero trasportato in spazio non consentito.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller