L'intervento era sbagliato: ora una sassarese di 44 anni non cammina più

La donna è stata operata a Milano nel giugno 2018, da allora è cominciato il calvario dei dolori insopportabili e dell' immobilità

SASSARI. Dolori molto forti alla schiena, una risonanza magnetica con diagnosi di ernia discale, un intervento chirurgico che - almeno sulla carta - avrebbe dovuto risolvere il problema.

Ma proprio quell'operazione, eseguita all'Iccs (Istituto clinico Città di studi) di Milano, l'ex clinica Santa Rita, è stata l'inizio di un incubo: «La mia situazione attuale è drammatica - scrive la paziente, una donna sassarese di 44 anni, nella denuncia querela presentata in Procura - Riesco a malapena a camminare in poche occasioni portando obbligatoriamente un busto di sostegno. Convivo con gli oppiacei, unico farmaco che il mio medico curante mi somministra per attenuare il dolore».

Ora il neurochirurgo che l'aveva visitata a Sassari e poi operata a Milano, il professor Alberto Maleci, è indagato dalla Procura della Repubblica del capoluogo

lombardo - titolare dell'inchiesta è il pubblico ministero Francesco De Tommasi - per lesioni colpose gravi.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare