ozieri, bando lavoras 

Selezionati 81 disoccupati per 27 posti

Il Comune: «Contiamo di avviare i cantieri entro due mesi»

OZIERI. Un altro passo in avanti nell’iter di avvio dei cantieri comunali finanziati con il bando regionale Lavoras, che a Ozieri impiegheranno ventisette operai, 18 edili comuni e 9 specializzati. Nei giorni scorsi è stata completata la raccolta di manifestazioni di interesse delle cooperative sociali che si sono candidate a gestire i primi tre lotti dei cantieri: otto in tutto le società che hanno presentato domanda, e nessuna di queste è di Ozieri. «Già dal momento della presentazione dei progetti di Lavoras – spiega il sindaco Marco Murgia – abbiamo contattato le cooperative locali per illustrare loro i termini del bando e invitarle a parteciparvi. Invito rivolto anche a quelle che non possiedono i requisiti, che avrebbero potuto creare una Ati (associazione temporanea di impresa, ndr) e con chi invece i requisiti li ha e presentare domanda insieme. Purtroppo però alla fine non sono riuscite a presentarsi». Saranno comunque locali gli operai impiegati nei cantieri, ai quali sarà offerto, nell’ambito della cooperativa che si aggiudicherà la direzione dei cantieri, un contratto a tempo determinato per 20 ore settimanali. Contratto che, come a suo tempo aveva spiegato il sindaco, «ha un duplice vantaggio perché non solo da una occupazione continuativa ma darà anche diritto, al termine dell’esperienza lavorativa nel cantiere comunale, di accedere alla disoccupazione». Nel frattempo le selezioni degli operai, effettuate dal Centro per l’Impiego di Ozieri, procedono: delle domande presentate ne sono state selezionate 81, dando priorità ai disoccupati di lungo periodo, e ora mediante colloqui e prove pratiche si stilerà la lista finale dei ventisette. Si è un po’ in ritardo rispetto ai tempi preventivati, per cui è difficile fare previsioni anche se, azzarda il sindaco, «stavolta pensiamo di riuscire a partire al massimo entro due mesi, se la burocrazia non ci si metterà di mezzo». I primi tre cantieri che saranno avviati riguarderanno interventi di riqualificazione delle aree limitrofe alla Fontana Grixoni (primo lotto, 81.712,50 euro), di vie urbane nel rione Montiju (secondo lotto, 122.357,70), e della piazza Caduti Ozieresi a San Nicola (terzo lotto, 162.334,43) - somme alle quali si deve aggiungere l’Iva - dove saranno effettuati interventi di risistemazione
e di abbattimento delle barriere architettoniche. A Ozieri il bando regionale Lavoras ha portato 460.839 euro, dei quali 320.085 stanziati in base al numero dei disoccupati presenti nelle liste del Cpi locale e 140,754 a compensazione dello spopolamento.

Barbara Mastino

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare