Rifiuti abbandonati, prove di dialogo

Svuotati i cassonetti fuori dall’ex Enel, ma all’interno del complesso regna il caos

PORTO TORRES. Ieri mattina gli operatori ecologici dell’azienda Ambiente 2.0 hanno svuotato i cassonetti stracolmi di rifiuti posizionati all’esterno da alcuni condomini di buona volontà del complesso ex Enel di via della Libertà. Si aperto dunque uno spiraglio di dialogo tra le parti in causa – ossia amministrazione comunale, condomini e ditta appaltatrice del servizio di igiene ambientale – per cercare di mettere fine ad una situazione incresciosa che va avanti dallo scorso 17 dicembre. Sfortunatamente all’interno del complesso la situazione degrada ogni giorno di più, comunque, e negli androni e nei punti di raccolta dei rifiuti vi sono cumuli di mondezza maleodorante: topi, cornacchie, gabbiani e gatti, banchettano tutte le sere. «Il nostro auspicio è che si possa risolvere immediatamente la situazione – dicono i condomini -, anche per evitare l’intervento dell’Asl in materia d’igiene pubblica, perché sono trascorse tutte le festività natalizie e il decoro delle strade interne non è mai stato a livelli così bassi».

Da mercoledì sera, intanto, i residenti del complesso hanno fatto partire le lettere indirizzate al sindaco, all’assessora all’Ambiente, al dirigente dell’ufficio Tecnico e all’’amministratore di Ambiente 2.0. «Il primo effetto è stato quello di ottenere la convocazione da parte dell’assessora per domani alle 11 (oggi, ndc) – aggiungono i residenti -, dove una delegazione andrà a esporre i problemi del caso per provare insieme all’istituzione una soluzione che possa andare bene per tutti». La speranza dei cittadini è che anche da parte degli altri soggetti interessati vi sia quest’apertura al dialogo, in particolare della ditta Energetikambiente e di qualche operatore che non sarebbe stato particolarmente gentile nel rispondere alle richieste di spiegazioni da parte dei condomini. «Noi siamo disposti a perdere qualcosa se tutti saranno disposti a cedere qualcosa
delle proprie convinzioni: in particolare per quelle famiglie che si recano al lavoro alle 7 del mattino e rientrano il pomeriggio alle 17. Questi esporranno il contenitore il mattino, ma sono impossibilitati al loro ritiro entro le ore stabilite dal regolamento comunale». (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller