Vai alla pagina su Brigata Sassari

Ruba un assegno al marito ma il reato è prescritto

49enne di Ossi aveva sottratto il titolo di credito dopo la separazione dal coniuge Era stata condannata a 4 mesi di reclusione, sentenza confermata in appello

SASSARI. Si impossessa di un assegno intestato alla società del marito, da cui si sta separando, e cerca di difendersi sostenendo che al momento del presunto reato era ancora tecnicamente sposata con l’ex coniuge perché il tribunale non aveva ancora omologato la sentenza. Tesi ardita che nei giorni scorsi la Corte di Cassazione non ha neppure preso in considerazione. È stata la prescrizione, infatti, a chiudere i conti con la giustizia di una 49enne di Ossi.

La donna era stata condannata a quattro mesi di reclusione in primo e in secondo grado di giudizio per un episodio accaduto il 31 agosto del 2009. L’imputata non ha mai negato di essersi impossessata di un assegno bancario intestato alla società del marito. La donna aveva però presentato ricorso in Cassazione contro la condanna invocando per sè la esimente della non punibilità prevista dal Codice penale quando chi ha commesso il reato è il coniuge della persona offesa. E questo, era la tesi difensiva, perché nonostante i due coniugi avessero depositato il ricorso per la separazione e il presidente del Tribunale li avesse autorizzati a vivere separatamente, al momento del presunto furto la sentenza non era stata ancora omologata. Il timbro che metteva fine alla convivenza dei due coniugi era stato apposto l’11 settembre, dieci giorni dopo la sottrazione dell’assegno. I giudici della settima sezione penale della Cassazione, presidente Francesco Maria Ciampi, hanno preliminarmente rilevato l’intervenuta prescrizione del reato per il tempo trascorso dal furto.

Nel merito delle accuse, tuttavia,
i giudici hanno fatto capire che la signora non se la sarebbe cavata. «Non ricorrono le condizioni per una pronuncia assolutoria nel merito – hanno scritto i i magistrati nelle motivazioni del verdetto – non potendosi constatare, all’evidenza, l’insussistenza del fatto-reato».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller