La regina Elisabetta scrive alla centenaria di Tissi

Maria Fois ha compiuto un secolo in Inghilterra, dove vive dal lontano 1954 «Ho ricevuto gli auguri della Casa reale, ma ci tengo a salutare il mio paese»

TISSI. Ha vissuto gran parte della sua vita in Inghilterra, dove ha anche festeggiato, due giorni fa, i suoi cento anni. Ma la Sardegna, e soprattutto la sua Tissi, le è sempre rimasta nel cuore. Tanto da convincerla a fare lei gli auguri al suo paese natale nel giorno in cui ha spento 100 candeline. Si chiama Maria Fois, nata a Tissi il 4 gennaio del 1919. «Sono venuta in Inghilterra nel luglio 1954 – racconta l’arzillissima centenaria, nel suo italo-inglese inevitabile dopo oltre sessant’anni passati al di là della Manica – mi sono sposata nel 1955 e sono vissuta sino a oggi qui». «Per i miei 100 anni – continua Maria Fois – ho ricevuto la cartolina per il mio compleanno dalla regina. Voglio fare gli auguri alla mia terra e al paese in cui sono nata, Tissi, ai cui abitanti mando il mio più caloroso saluto. E ringraziare Dio di avermi dato una lunga vita, piena di gioie».

Il tutto corredato da una foto, scattata nel suo salottino in tipico stile anglosassone, in cui fanno bella vista una bellissima torta ornata di rose rosse, con un bel “100” a rappresentare il secolo di vita appena compiuto, vari biglietti di auguri, rigorosamente in inglese, e il prezioso biglietto di auguri della regina Elisabetta, col marchio della corona in bella vista.

A fare i suoi migliori auguri alla compaesana anche il sindaco di Tissi Gian Maria Budroni: «Compiere cento anni – dice il primo cittadino – vuol dire avere percorso un lungo cammino, essere ricchi di esperienza, saggezza, saperi e ricordi da condividere con chi le sta accanto e con chi le vuole bene».

«Questa ricorrenza è speciale – continua Gian Maria Budroni – perché riguarda una nostra concittadina che ha dovuto lasciare la propria terra ma che non dimentica le proprie origini. Mi preme particolarmente omaggiare i nostri centenari con un auguri a nome mio personale e di tutta l’Amministrazione Comunale, perché rappresentano motivo di orgoglio per tutta la nostra comunità, perché ci trasmettono il valore della vita e ci insegnano a difendere la nostra storia, le nostre origini e la nostra identità».
Auguri graditissimi da parte di Maria Fois e della sua numerosa e amatissima famiglia, tra cui la nipote Susy Cox, che ha preso in carico la parte “informatica” della trasmissione di informazioni e foto, per fare un bel regalo alla adorata zia, ancora innamoratissima della sua Sardegna.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli