Erula perde una delle sue centenarie

Si è spenta Antonia Melis che aveva raggiunto il secolo di vita nel 2017

ERULA. Aveva raggiunto il traguardo dei cento anni lo scorso 27 settembre, facendo sì che Erula potesse raddoppiare il numero dei suoi centenari. Da ieri, però, Antonia Melis non potrà più condividere questo primato con l’altra centenaria del paese, Pasqualina Marras.

Si è infatti spenta serenamente nella casa di riposo del paese, portando a termine una vita ricca di affetti e insegnamenti. Il principale dei quali è stato forse la semplicità dei costumi con la quale ha vissuto le diverse fasi della sua vita. «Una donna di chiesa, vecchio stampo, molto devota», così la definisce con una sintesi perfetta Domenico Rosso, uno dei sette figli. Non a caso, una delle sue ultime occupazioni è stata la recita giornaliera del rosario.

Nata a Perfugas, molti anni prima che Erula diventasse Comune autonomo, Antonia Melis ha passato gran parte della sua esistenza nella frazione di Tettile, osservando quella sorta di regola che ha improntato lo stile di vita di tante altre donne sarde: la casa e la famiglia in primis (con sette figli, tutti maschi, a cui badare), l’impiego parziale nella gestione di un esercizio pubblico che è stato per tanti anni un punto di riferimento per molti insegnanti che hanno preso occasionalmente servizio nella scuola locale, e naturalmente i precetti di una
fede vissuta con devozione e semplicità. Vedova dall’82, ha sempre potuto contare sull’affetto e la cura dei sette figli e dei tanti nipoti.

Sarà ricordata come una donna di fede, mai arrendevole di fronte alle tante circostanze, non sempre positive, della vita. (g.p.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community