unione comuni logudoro 

Piano di sviluppo locale, disponibili 15 milioni di euro

OZIERI. Sale a 15 milioni di euro, dai 13 previsti all’inizio, lo stanziamento regionale per il Piano di Sviluppo Locale di Logudoro e Goceano. È quanto emerso nell’incontro per l’analisi delle...

OZIERI. Sale a 15 milioni di euro, dai 13 previsti all’inizio, lo stanziamento regionale per il Piano di Sviluppo Locale di Logudoro e Goceano. È quanto emerso nell’incontro per l’analisi delle schede progetto da Comunità Montana e Unione dei Comuni, contenenti le varie proposte. Se il fiore all’occhiello dell’intero programma è un progetto sulla legalità, che ha ricevuto il plauso personale dell’assessore Paci e da solo un finanziamento di ben 500mila euro, meritevole è stato ritenuto anche il piano di Marketing territoriale unitario, che prevede anche l’installazione di segnaletica stradale e turistica. Nel complesso, sarà il Logudoro ad avere la fetta più grossa dello stanziamento, i due terzi, grazie ai progetti singoli ma anche di quelli “di sistema” a livello di Unione dei Comuni e Comunità Montana insieme: su tutti la valorizzazione dell’ippodromo di Chilivani che da solo vale ben un milione di euro. «Siamo molto soddisfatti del successo riscosso dai nostri progetti – dice il presidente dell’Unione dei Comuni e sindaco di Pattada Angelo Sini – e ora siamo pronti a dar loro gambe dopo la firma dell’accordo, in programma l’11 febbraio salvo imprevisti». Se a Ittireddu è previsto un solo progetto – la valorizzazione dell’area turistica di Su Monte – ben sette sono i progetti che riguardano Tula e Ozieri. A Tula si interverrà in particolare per valorizzare il lago Coghinas con la realizzazione di un’area attrezzata in località Jaga, di un campo gara per il canottaggio, il recupero dei pontili al Centro velico e ancora a Jaga, dove sarà ripristinata anche la strada di accesso; altri interventi riguarderanno la creazione di un info point turistico e lavori a Sa Mandra Manna. Info point turistico anche a Ozieri, dove saranno anche restaurate le chiese di San Sebastiano e del Carmelo, si eseguiranno lavori nel compendio sportivo di Punta Idda (palasport e stadio Masala) e nel centro di equitazione di Chilivani e si interverrà sulla valorizzazione del quartiere fieristico di San Nicola: quest’ultimo è il progetto più corposo di tutta la programmazione, che vale da solo ben 1 milione e 500mila euro.

Quattro gli interventi previsti rispettivamente ad Ardara – musealizzazione all’aperto degli scavi del castello giudicale, creazione di un centro di promozione turistica, ampliamento e messa a norma del museo e l’illuminazione della chiesa di Nostra Signora del Regno – e a Pattada, dove si realizzeranno il restauro delle chiese di Santa Sabina e San Pietro, la riqualificazione dell’impianto sportivo e anche qui un info point turistico. Tre interventi invece a
Mores – adeguamento della Casa Muzio, valorizzazione della biblioteca e con il cineforum e dell’antico lavatoio – e due a Nughedu San Nicolò: lavori e forniture per un centro benessere a Monte Pirastru e una quota per il noto progetto della casa di accoglienza per anziani.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community