Vai alla pagina su Lavoro

«Sentenza guida contro l’università»

La segretaria nazionale della Uil scuola commenta il reintegro dell’avvocato Ruiu

SASSARI. «Il giudice di Sassari ha riconosciuto, in primo grado, i diritti dell’avvocata Rosanna Ruiu nella causa contro il proprio datore di lavoro, quell’università degli studi che, dopo averla assunta proprio per l’avvocatura, l’aveva successivamente spostata all’ufficio acquisti. Riteniamo il giudizio estremamente importante e significativo». Così il segretario nazionale della federazione Uil Scuola Rua, Sonia Ostrica, che commenta la sentenza del tribunale del lavoro che ha accolto il ricorso dell’avvocato demansionato e ordinato all'Ateneo il reintegro

«Il magistrato – spiega Sonia Ostrica – ha fatto giustizia ribadendo un inserimento professionale oggetto del bando di concorso che, ove modificato, avrebbe prodotto pesanti ripercussioni sul piano personale oltre che su quello professionale. La valorizzazione delle professionalità non può essere un accessorio da utilizzare in maniera flessibile a seconda delle necessità contingenti individuate dal datore di lavoro, ma deve rappresentare un “principio guida” nella gestione delle risorse umane, risorse che rappresentano il vero “capitale” delle nostre Istituzioni e dei nostri Enti».

«Mettere in disparte, assegnandolo ad altre attività e funzioni, un avvocato assunto proprio per fare l’avvocato – continua il segretario nazionale della federazione Uil Scuola Rua – avrebbe prodotto un grave danno non solo al singolo lavoratore ma anche all’Università di Sassari che, invece, deve tendere come tutte le istituzioni, soprattutto se pubbliche, a valorizzare e promuovere le competenze professionali del proprio capitale umano.

«Ci auguriamo che questa ordinanza rappresenti un monito rispetto alla corretta gestione delle risorse umane, e non solo per l’Università di Sassari – conclude il segretario nazionale della Uil, Sonia Ostrica – all’avvocata Rosanna Ruiu i nostri auguri, affinchè possa svolgere al meglio quel lavoro per
cui era stata assunta e a cui è stata riassegnata grazie alla decisione del giudice del lavoro del Tribunale di Sassari. Ci auguriamo che l’Università, vista la compiutezza della sentenza, ritenga chiuso l’episodio e non proponga ulteriore appello alla decisione di primo grado».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community