dopo le due rapine 

Al setaccio le telecamere della zona

Polizia e carabinieri sulle tracce del rapinatore con il coltello

SASSARI. Anche un piccolo fotogramma potrebbe bastare per risolvere il caso. Pochi secondi di immagine da ingrandire sul monitor del computer e analizzare con cura, per trovare un particolare nell’abbigliamento o nell’espressione che possa portare al rapinatore.

Da due giorni gli investigatori della squadra mobile, coordinati dal dirigente Dario Mongiovì e quelli del nucleo operativo dei carabinieri, coordinati dal tenente Fabrizio Ricciardi, stanno perdendo il sonno per assicurare alla giustizia il malvivente che in 24 ore ha messo a segno due rapine con un coltello in mano tra via Amendola e viale Italia.

Gli inquirenti sono praticamente certi che si tratti della stessa persona, un disperato alla ricerca di soldi facili. Da martedì mattina
gli inquirenti stanno passando al setaccio le immagini delle numerose telecamere presenti nella zona. Anche il minimo dettaglio può essere utilissimo per incastrare il rapinatore, per questo sono state sentite anche decine di persone che lavorano tra viale Italia e l’Emiciclo Garibaldi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community