guardia di finanza 

Affitti in nero, in provincia sottratti al fisco 1,5 milioni di euro

SASSARI. Seconde case, continua il mercato degli affitti in nero, ma la Guardia di Finanza di Sassari ha dato un colpo a molti dei furbetti che non hanno dichiarato di averle date in locazione. Una...

SASSARI. Seconde case, continua il mercato degli affitti in nero, ma la Guardia di Finanza di Sassari ha dato un colpo a molti dei furbetti che non hanno dichiarato di averle date in locazione. Una serie di controlli incrociati hanno consentito di arrivare alla conclusione che un imponibile di 1milione e mezzo di euro sottratto a tassazione attraverso il sempreverde sistema degli affitti in nero è stato scoperto dal comando provinciale nel 2018.

A fronte di 142 controlli ai proprietari di 203 immobili e a più di 72 segnalazioni inviate ai reparti territoriali di altre zone d'Italia, i finanzieri hanno scoperto oltre 300mila euro di redditi di locazione non dichiarati da proprietari di seconde case residenti fuori dalla provincia di Sassari.

Impegnati a contrastare l'evasione e l'elusione fiscale attraverso l'esecuzione di attività ispettive condotte sulla base di mirate attività di intelligence e analisi di rischio, i finanzieri di Sassari hanno fatto emergere una delle forme più insidiose di evasione, connessa alle locazioni di immobili a turisti o a studenti fuori sede.

Quello dello locazioni sconosciute al fisco, fino a che non interviene, appunto, l’attività delle Fiamme Gialle , è una delle voci importanti dell’evasione.

L'impegno delle fiamme gialle è frutto di una serie di accordi stretti col territorio e con le istituzioni.
che consentono uno scambio di informazioni utili per arrivare a chi non paga le tasse sulle proprietà che affitta. Il risultato raggiunto nei controlli eseguiti lo scorso anno è un passo importante, ma probabilmente è soltanto una parte dell’evasione che si registra in questo settore.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community