Policlinico sassarese, no al fallimento: c'è chi vuol comprare il "piccolo ospedale"

Parla il presidente Piero Bua: "Non ci fermiamo e ci opponiamo alla sentenza". Altri imprenditori interessati a rilevare la struttura

SASSARI. «Non ci fermiamo, ci opporremo alla sentenza di fallimento. Non era questo che ci aspettavamo e ci stiamo interrogando anche su alcuni passaggi della vicenda che ha interessato in questi mesi il Policlinico Sassarese».

Piero Bua, presidente del consiglio d'amministrazione della casa di cura, non si arrende. Pronto a giocare tutte le carte in mano per evitare che cali definitivamente il sipario sul "piccolo ospedale", di cui la sua famiglia è stata uno dei fondatori nei primi decenni del secolo scorso, poi diventato punto di forza per il territorio e ora schiacciato da 39 milioni di debiti che hanno portato alla non ammissione al concordato preventivo e alla dichiarazione di fallimento in seguito all'istanza presentata da Coopservice.

«Sul passivo della nostra società voglio fare delle precisazioni - dice Bua -. Sentiamo voci a proposito che ci offendono. E pertanto saremo obbligati con la più ampia facoltà di prova a querelare per ogni illazione a proposito». Altri imprenditori sarebbero interessati al Policlinico

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller