Assenteismo a Sorso, il giudice reintegra un medico

L’inchiesta sul poliambulatorio, licenziamento annullato: l’Ats dovrà risarcirgli 4 mensilità

SASSARI. Licenziamento disciplinare annullato e reintegro immediato nel posto di lavoro all’Ats. Il giudice Maria Angioni ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Amedeo Mandras e Sergio Porcu che assistono Marco Antonio Guido, uno dei medici coinvolti nell’inchiesta della Procura sull’assenteismo nel poliambulatorio di Sorso e licenziato in tronco a maggio dall’Ats insieme ad altri tre colleghi (in seguito si erano aggiunti anche sei infermieri). Guido potrà quindi tornare a esercitare la professione e l’azienda dovrà pagargli un’indennità risarcitoria pari a 4 mensilità (il periodo in cui è rimasto fermo per via del licenziamento) e versare i contributi previdenziali e assistenziali.

Una tegola pesante quella caduta sulla testa dei professionisti finiti a marzo sotto la lente di ingrandimento della Procura di Sassari. Erano in tutto undici gli indagati per truffa aggravata e peculato (tre sono infatti anche accusati di aver usato l’auto di servizio per impegni personali) tra medici e infermieri della struttura di via Sennori. Un centro che fornisce varie prestazioni specialistiche ma dove i carabinieri del Nas avevano riscontrato «una notevole disinvoltura nell’assentarsi dal posto di lavoro, senza alcuna giustificazione». Insieme a Guido (63 anni, dirigente medico nel servizio Igiene e sanità

pubblica) erano stati licenziati Gian Franco Pilo (ginecologo, 61 anni), Stefano Giuseppe Palla (dirigente medico nel servizio Igiene, 43 anni) e Fabio Fara (psichiatra, 61 anni).
Entro 60 giorni si conosceranno le motivazioni della sentenza del giudice del lavoro.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller