Sassari, fallimenti raddoppiati nel 2018

Nel Nord Sardegna sono 101 quelli dichiarati. In procedura concorsuale o in liquidazione 3170 imprese

SASSARI. Fallimenti più che raddoppiati nel 2018, rispetto all’anno precedente. E in aumento, anche se leggero, le procedure concorsuali con 1194 imprese che lottano per sopravvivere e altre 1976 in scioglimento o liquidazione. Emerge dall’ultimo report della Camera di Commercio sui principali dati del sistema imprenditoriale del Nord Sardegna che conta 45mila 763 imprese attive. Una fotografia della situazione che appare cupa ma non mette a fuoco solo un panorama di crisi. Per il quarto anno consecutivo, infatti, il tasso di crescita è superiore all’1 per cento con un saldo positivo, tra iscrizioni (3040) e cancellazioni (2461) pari a 579 aziende. E per trovare meno di 2500 cancellazioni bisogna tornare indietro al 2004.

Scendendo nel dettaglio dei fallimenti, nel 2017 a portare i libri in tribunale furono 48 imprese, mentre l’anno scorso si è aperta la procedura per 101, con un aumento del 110 per cento. Il maggior numero di default ha riguardato il settore del commercio (28) seguito dalle costruzioni (22), da alloggio e ristorazione (14) e servizi (13). Un trend di sofferenza che si individua anche nel ricorso al concordato preventivo e alle altre misure previste per evitare la morte definitiva dell’azienda al quale hanno chiesto accesso un totale di 1194 imprese, pari all’1,7 per cento in più rispetto al 2017: 84 (10, 5 per cento) del settore turistico ricettivo, 257 delle costruzioni (+1,6 per cento), 106 dei servizi (+5 per cento) mentre non c’è stata alcuna variazione in negativo per il commercio con 414 aziende registrate ed è diminuito il ricorso alle procedure concorsuali anche da parte delle attività manifatturiere (164 quelle registrate pari all’1,8 per cento in meno in rapporto a due anni fa). Comunque il numero delle attività sottoposte a procedure concorsuali è cresciuto di sole venti unità, e nel 2018 si sono contratte notevolmente (–414) le imprese in scioglimento e in liquidazione.

Ritornando ai fallimenti, l’85 per cento delle aperture riguardano le società di capitale: 66 società a responsabilità limitata, 18 srl a socio unico e una srl semplificata.

Proprio le società di capitale sono in crescita costante e stanno sostituendo le imprese individuali. Un processo, è detto nel report della Camera di Commercio del Nord Sardegna, «dovuto
principalmente alla nascita di società a responsabilità limitata semplificata», forma introdotta nel 2012 e la cui costituzione è agevolata dall’ammontare del capitale sociale necessario, inferiore a 10mila euro. Nel 2012 nel Nord Sardegna erano appena 37, nel 2018 sono cresciute a 2946.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller