Volo con la moto, postino in coma

Luigi Sanna, 62 anni, è finito sulla rotatoria con lo scooter ed è stato sbalzato a diversi metri di distanza

SASSARI. Pezzi di moto sparsi sul manto erboso della rotatoria e sull’asfalto, il palo storto e il cartello stradale piegato su se stesso. Cira quaranta metri più avanti, un corpo a terra e uno scooter X9 250 rovesciato su un fianco.

La dinamica dell’incidente nel quale è rimasto coinvolto gravemente Luigi Sanna, portalettere di 62 anni, è possibile ricostruirla osservando proprio il punto di impatto della moto: ossia il cordolo della grossa rotatoria di Predda Niedda, di fronte a Unieuro e Risparmio Casa. Stando ai primi accertamenti fatti sul posto dagli agenti della polizia municipale – coordinati dal maggiore Paolo Piu – e in assenza di testimoni oculari, l’uomo, che proveniva dal Brico e quindi dalla 131 direzione Predda Niedda, forse a causa di una distrazione o di un malore non si sarebbe accorto di essere arrivato all’altezza della rotonda e avrebbe quindi centrato in pieno con la ruota il cordolo che ha fatto da trampolino di lancio. Per diverse decine di metri avrebbe quindi strisciato sull’asfalto con lo scooter e poi potrebbe aver sbattuto la testa contro un altro cordolo, quello dello spartitraffico in cemento che divide la carreggiata all’altezza di Unieuro. In seguito all’urto violentissimo, il casco si è sganciato. E infatti è stato trovato diversi metri più avanti. Chiaramente si tratta di ipotesi e infatti oggi, su disposizione del comandante Gianni Serra, ci sarà un nuovo sopralluogo della polizia locale che servirà a valutare meglio le tracce lasciate dall’X9 dopo l’urto. In questo momento nessuna possibilità viene esclusa, neppure quella del coinvolgimento di altri mezzi. Anche se sembra un’ipotesi meno plausibile.

A dare l’allarme una ragazza che passava in macchina e ha visto quel corpo a terra (l’incidente era quasi sicuramente accaduto qualche istante prima). La donna ha chiamato i soccorsi e in pochi minuti è arrivata l’ambulanza medicalizzata del 118: gli operatori hanno messo in sicurezza il ferito, che non era cosciente, lo hanno adagiato sulla barella e trasportato al pronto soccorso del Santissima Annunziata dove è arrivato in condizioni critiche. Nel frattempo due pattuglie della polizia municipale hanno provveduto a eseguire i rilievi dell’incidente e a dirottare il traffico verso altre uscite.

Quando i soccorritori sono arrivati nella strada 1 di Predda Niedda, il portalettere era in una pozza di sangue tanto che in un primo
momento si è temuto il peggio. In nottata le condizioni di Sanna erano molto gravi: è stato ricoverato in Rianimazione in coma.

Un incidente che richiama l’attenzione sulla pericolosità di quella strada: qualche anno fa un motociclista aveva perso la vita nella stessa rotatoria.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community