Servizio idrico all’Asinara intesa Comune-Abbanoa

Firmata la convenzione che fa seguito all’accordo di programma del 31 ottobre Il sindaco Wheeler: «Altro passo avanti, proseguiamo l’iter e avviamo i lavori»

PORTO TORRES. L’accordo di programma sottoscritto circa tre mesi fa nell’ufficio sassarese della Regione, per la riqualificazione del sistema idrico sul Parco nazionale dell’Asinara, si è concretizzato mercoledì scorso con la firma della convenzione tra il Comune di Porto Torres e Abbanoa.

Durante la riunione del Comitato di vigilanza sull’accordo di programma - convocato dal sindaco Sean Wheeler e composto dai direttori generali e dai referenti tecnici dei diversi enti - si sono stabiliti nel dettaglio tutti gli interventi che Abbanoa eseguirà all’Asinara, per conto del Comune di Porto Torres, con il fine ultimo di ricomprendere l’isola nel sistema idrico integrato. Una novità positiva nella risoluzione del problema “acqua” atteso da oltre tre anni, comunque, ossia dalla pubblicazione della determinazione in cui la Regione delegava il Comune di Porto Torres per l’intervento di adeguamento del sistema idrico integrato a Cala d’Oliva attraverso un finanziamento di 3milioni 200mila euro, inserito nel programma di opere infrastrutturali nelle aree di crisi. La convenzione definisce le fasi di progettazione ed esecuzione dei lavori di adeguamento del sistema idrico integrato a Cala d’Oliva, attraverso un piano di interventi che parte dall’elaborazione dello stato di consistenza delle infrastrutture idriche nell’isola. E prosegue con l’individuazione degli interventi prioritari e urgenti e l’elaborazione del piano degli interventi, le condizioni di trasferimento di gestione del servizio idrico integrato, l’individuazione degli interventi da inserire nel progetto di Cala d’Oliva e l’espletamento delle procedure di gara per la progettazione e l’esecuzione dei lavori. Entro sessanta giorni dalla firma della convenzione, inoltre, Abbanoa produrrà una relazione tecnica dello stato di consistenza con l’indicazione delle condizioni di conservazione del sistema idrico e il cronoprogramma degli interventi propedeutici al trasferimento di gestione del servizio. Quest’ultimo avverrà in seguito a un altro atto, elaborato da Egas e sottoscritto da Abbanoa e dal Comune di Porto Torres. «Abbiamo compiuto un ulteriore passo in avanti per parificare finalmente l’Asinara anche al resto della Sardegna e darle così l’importanza che merita – dice il sindaco Wheeler –, dotandola quindi di un sistema idrico più performante e gestito dagli enti preposti: continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno, ma mi potrò dire
pienamente soddisfatto quando questi atti formali si tramuteranno in progetti e interventi concreti». Dopo la sottoscrizione dell’accordo di programma, infatti, l’amministrazione comunale lamenta di aver dovuto superare alcune difficoltà derivate per lo più alla complessità del tema.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community