Sviluppo locale, pronti 15 milioni

Domani la firma del protocollo d’intesa del progetto che stanzia le risorse per Logudoro e Goceano

OZIERI. È domani il gran giorno della firma del Progetto di Sviluppo Territoriale “Logo’s, cuore dell’Isola”, progetto redatto dai Comuni dell’Unione del Logudoro e della Comunità Montana del Goceano che ha ricevuto una finanziamento regionale di 15 milioni di euro. Alle 10.45 nella sede dell’Unione in via De Gasperi si riunirà infatti il tavolo di partenariato istituzionale e socioeconomico composto dagli amministratori e da alcuni esponenti del mondo socio economico del territorio, che presenterà ufficialmente il progetto e firmerà il protocollo di intesa preliminare alla consegna del documento all’assessore regionale alla Programmazione Raffaele Paci. Il “Logo’s” prevede progetti in ogni comune e alcuni progetti di sistema: uno di promozione della legalità, uno di marketing territoriale e uno per la valorizzazione dell’ippodromo di Chilivani. Ad esso collegato c’è anche il progetto Cento Chiese, che prevede il restauro di alcune antiche chiese in diversi comuni ed è cofinanziato dalla Conferenza episcopale sarda. Nella prima stima dei 13 milioni di euro la ripartizione prevedeva, oltre ai progetti di sistema - Ippodromo 1 milione e 611 mila euro, Centro servizi competitivi LogoCean 231 mila e Rete del Centro 380 mila - il restante ripartito per due terzi tra i comuni del Logudoro e per un terzo tra quelli Goceano. Nel Goceano andranno 300 mila euro per due progetti ad Anela, 750 mila per quattro progetti a Benetutti, 1 milione e 750 mila per tre progetti a Bono, 290 mila per due progetti a Bottidda, 270 mila per due progetti a Bultei, 386.570 per la sistemazione dell’albergo di Foresta Burgos, 200 mila per il centro poli-funzionale di Esporlatu, 390 per la valorizzazione dell’area di Iscuvudè a Illorai, 650 mila per tre progetti a Nule. Nel Logudoro i fondi saranno divisi tra Ardara, 630 mila euro per quattro progetti, Ittireddu, 550mila per la valorizzazione dell’area turistica di Su Monte, 830 mila e 520 euro per tre progetti a Mores, 620 mila per due progetti a Nughedu, 2 milioni e 900 mila per sette progetti a Ozieri, 1 milione e 225 mila per quattro progetti a Pattada, 1 milione e 220 mila per sette progetti a Tula, incentrati sulla valorizzazione delle sponde del lago Coghinas. I particolari, a cominciare dall’accrescimento da 13 a 15 milioni della quota di finanziamento assegnata, saranno esposti nell’incontro di domani, che si aprirà con la registrazione dei partecipanti e dalle 11 prevede i saluti istituzionali del sindaco di Ozieri Marco Murgia e dell’assessore Raffaele Paci, l’esposizione dei progetti da parte del presidente dell’Unione dei Comuni Angelo Sini e della Comunità Montana Enzo Cosseddu, i dettagli illustrati dai referenti tecnici Agostino Pinna e Gavino Perra, gli interventi del vescovo Corrado Melis e del presidente dell’ippodromo Nicola Fois, un dibattito tra relatori e pubblico e le conclusioni, affidate all’assessore Paci. La firma del protocollo di intesa sarà l’atto finale, che darà il via libera alla realizzazione dei progetti, i cui obiettivi
sono «la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale locale, l’innalzamento del benessere collettivo in termini di qualità della vita della popolazione residente e il presidio delle condizioni di sicurezza e di legalità entro cui si sviluppa l’intera vita della comunità».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare