Sassarese rapinato a Londra, scatta la solidarietà sul web

Un musicista picchiato e derubato dell’attrezzatura di lavoro, gli amici fanno una colletta

SASSARI. Brutta avventura per un giovane musicista sassarese picchiato e derubato nella sua casa di Londra da tre malviventi che gli hanno portato via la costosa apparecchiatura che utilizza per lavoro. Ma ad aiutarlo a superare lo choc dell’aggressione è arrivata la solidarietà dei tantissimi amici che hanno avviato una colletta perché possa riacquistare quanto gli è stato rubato.

Venerdì scorso G. M., 35 anni, era nel suo appartamento alla periferia della capitale inglese quando tre persone hanno fatto irruzione e, dopo averlo aggredito, si sono impadroniti dell’attrezzatura. Poi si sono volatilizzati.

Il musicista sassarese si è fatto medicare al pronto soccorso e quando gli amici hanno appreso dell’episodio è scattata la catena di solidarietà. Sul web centinaia di persone, dalla Gran Bretagna, da Sassari e da tutta Italia, hanno manifestato la loro vicinanza al giovane e hanno dato disponibilità ad aiutarlo per poter ridurre almeno in parte il danno subìto, dimenticare il brutto momento e riprendere al più presto il suo impegno professionale. Da tutti un’esortazione a farsi coraggio e a ritornare alla normalità della vita quotidiana. La famiglia gli è vicina e sta facendo di tutto per sostenerlo in questo difficile momento.

La raccolta di fondi è già partita e la generosità non sta mancando. Il materiale rubato al giovane musicista è di grande valore, con computer e strumentazioni di alta tecnologia. Acquisti fatti da quando ha iniziato la professione che poi l’ha portato nella metropoli britannica dove si sta affermando e raccogliendo successi per la competenza e la bravura nel settore in cui si è specializzato.

La polizia inglese ha avviato le indagini. Il giovane, sotto choc, non ha potuto fornire alcun elemento sull’identità dei suoi aggressori e perciò il lavoro degli inquirenti non sarà semplice.

A Londra sono migliaia i casi di furti in abitazione e in una
metropoli di diecimila abitanti identificare ladri e rapinatori è un lavoro che comporta sforzi importanti per gli investigatori. Come ovunque, i delinquenti prediligono contanti e gioielli, ma anche personal computer e altre attrezzature high tech che si possono smerciare facilmente.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare