A bono sorgerà la casa della legalità

OZIERI. Una data storica. Così è stata definita la giornata di ieri che ha visto la firma del protocollo d’intesa e la consegna all’assessore regionale al Bilancio e Programmazione Raffaele Paci del...

OZIERI. Una data storica. Così è stata definita la giornata di ieri che ha visto la firma del protocollo d’intesa e la consegna all’assessore regionale al Bilancio e Programmazione Raffaele Paci del Piano di Sviluppo locale del Logudoro e Goceano “Logo’s, cuore dell’Isola”.

Un progetto composito, da 15 milioni e 200 mila euro, diviso in cinque azioni a loro volta ripartite in sottoazioni e progetti per ciascuno dei nove comuni della Comunità Montana del Goceano e dei sette dell’Unione dei Comuni del Logudoro. Presenti all’incontro tutti i sedici sindaci degli altrettanti comuni coinvolti nel progetto, insieme ad assessori e altri esponenti delle amministrazioni coinvolte, ma anche tecnici e semplici cittadini, interessati a conoscere nel dettaglio il corposo progetto che, come sottolineato in diversi interventi, è stato lungo e sofferto ma anche alla fine è riuscito a mettere d’accordo tutti.

«Ci tenevamo ad approvare prima della scadenza del mandato questo Psl in particolare – ha detto l’assessore regionale alla Programmazione Raffaele Paci – perché è ricco di importanti iniziative. È l’ultimo dei primi venti finanziati, ma siamo sicuri che la prossima amministrazione regionale porterà avanti anche i sei progetti ancora da finanziare». A Paci sono stati affidati i saluti iniziali, con il sindaco di Ozieri Marco Murgia, e le conclusioni, mentre gli altri interventi sono stati curati dai presidenti dell’Unione dei Comuni del Logudoro Angelo Sini e della Comunità Montana Enzo Cosseddu, dal vescovo Corrado Melis. dal presidente dell'Anci Sardegna Emiliano Deiana e dal presidente dell’ippodromo di Chilivani Nicola Fois. I dettagli sono stati illustrati dai referenti tecnici Agostino Pinna e Gavino Perra, che hanno illustrato le cinque sezioni del progetto: Valorizzazione degli attrattori culturali e ambientali 8.714.800 euro divisi tra il progetto Cento Chiese, cofinanziato dalla Conferenza Episcopale per 700 mila euro, la valorizzazione dei luoghi della cultura e la creazione di una rete turistica legata al territorio; Miglioramento dei servizi per la qualità della vita e il benessere della persona 6.410.000 euro, per interventi nelle strutture sportive e nei centri di aggregazione e per il progetto sulla legalità “Oggi per Domani”; Competitività del territorio, che prevede 1 milione e 500 mila euro di interventi nella Fiera di Ozieri ma anche una serie di percorsi formativi e di orientamento all’impresa nell'ambito del progetto Enterprise Oriented (che prevede stanziamenti dedicati); Miglioramento dei servizi, 8.650.736,58 euro quali 5 milioni e 714 mila euro per interventi sulle scuole legati al piano Iscol@ a Bono, Anela, Nughedu, Esporlatu, Illorai, Bultei, Benetutti, Bottidda, e 2 milioni 938 mila per interventi su accessibilità, rischio idrogeologico, infrastrutture: infine la Governance Territoriale,
che consiste nel creare, con 480 mila euro, una cabina di regia che vigili sui progetti, una gestione integrata per le strutture sportive, una piattaforma di illustrazione degli attrattori del territorio, che prevede anche la creazione di una o più App per la fruizione di siti e servizi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community