Le donne protagoniste a “Feminas”

Chiaramonti, terza edizione della rassegna organizzata dal Coro Doria

CHIARAMONTI. Mamma, moglie, compagna, figlia, angelo del focolare ma anche moderna ed emancipata. Donna fonte di ispirazione per poeti e scrittori; donna che dona la vita e donna collante della famiglia. Vittima, a volte; spesso, troppo spesso.

La donna, in tutte le sue declinazioni e valenze, è stata ispiratrice e protagonista di “Fèminas”, terza edizione della rassegna «poesias, ballos e cantigos» organizzata dall’associazione culturale femminile Coro Doria che si è tenuta sabato scorso nella sala del centro polivalente affollata di ospiti e pubblico. Un’edizione particolarmente ricca di presenze, ma anche di spunti di riflessione, che ha saputo emozionare e coinvolgere con l’esibizione di gruppi e artisti di ampio respiro, provenienti dal panorama artistico sardo ma anche internazionale e prevalentemente al femmininile presentati con la maestria e competenza di sempre da Tore Patatu: oltre al Coro Doria, diretto dal maestro Salvatore Moraccini, con le padrone di casa che hanno aperto la serata; il Coro femminile “Duennas” di Villanova Monteleone diretto dal maestro Andrea Zinchiri; l’associazione Armonicamente di Orani diretto dal maestro Sandro Pisanu; il Coro polifonico femminile “Su Nennere” di Busachi diretto dal maestro Alessio Carrus; il gruppo folk femminile “Is Campidanesas” di Oristano; le cantanti Kseniia Nikitina dall’Ucraina e Anna Cinzia Villani dalla Puglia.

Toccante l’intervento di Anna Maria Puggioni, inondata da «un bagno di affetto» per riportare le sue parole, che con il fratello Giovanni ha fatto riascoltare un medley di ninne nanne e “Babbu nostru” e soprattutto ha fatto un appello a superare le violenze di cui spesso le donne sono vittime, e ad accorciare le distanze tra generi: «donne che diamo la vita, diamo gioia, uniamo le famiglie».

Esilarante il duetto poetico tra Maria Sale e Stefano Demelas che hanno dato voce in versi a “Fèminas antigas e fèminas modernas” confrontando pregi e difetti delle donne di un tempo e delle moderne. Ospiti immancabili anche il gruppo folk Santu Matheu, il cantautore
Franco Sechi e il Coro de Tzaramonte. Soddisfatte per la bella riuscita della serata le componenti del Coro Doria, promotrici dell’iniziativa, che ci tengono a ringraziare tutti gli ospiti che hanno partecipato e le tante persone che hanno collaborato.

Letizia Villa

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller