Sassari, quattro villette svaligiate in meno di venti giorni

Stessa tecnica usata in altri quartieri. Aperta una cassaforte con la smerigliatrice. Nel mirino anche l’edicola di via Vardabasso. I residenti: «Servono più controlli»

SASSARI. La banda della smerigliatrice ha colpito ancora. Dopo la raffica di furti denunciati a Li Punti e nella parte alta del Monte, i malviventi hanno cambiato zona, spostandosi nella periferia ovest della città. Nel mirino questa volta sono finite le villette di uno dei più raffinati quartieri residenziali di Serra Secca. Nell’arco di una ventina di giorni quattro abitazioni – tra via delle Mimose e via dei Gelsomini – hanno ricevuto la “visita” dei ladri.

Una banda di professionisti che agisce senza lasciare impronte e che sta facendo perdere il sonno a carabinieri e polizia. La tecnica è la stessa utilizzata i giorni scorsi in via Gigli, una strada isolata con villette a schiera di pregio, nate una quindicina di anni fa a ridosso di via Antonio Pigliaru, nella zona di Monte Attentu, parta alta del quartiere di Monte Rosello. Anche a Serra Secca i ladri hanno studiato con attenzione movimenti a orari delle famiglie. E anche in via delle Mimose e via dei Gelsomini – due strade certamente non di grande passaggio – i malviventi sono entrati in azione con la smerigliatrice.

In una delle villette prese di mira venerdì della scorsa settimana è stata segata l’apertura della cassaforte e portato via tutto quello che c’era dentro. Anche in questo caso sono spariti contanti e preziosi. La cosa più preoccupante è che alcuni dei colpi sono stati messi a segno in pieno giorno. La banda è ben organizzata e in meno di un’ora è capace di entrare in casa, individuare la cassaforte, aprirla con la smerigliatrice, ripulirla del contenuto e sparire. Il tutto senza lasciare tracce. A lasciare sconcertati i proprietari delle abitazioni prese di mira dai malviventi è la facilità con cui i ladri riescono ad introdursi nelle abitazioni. Sistemi di allarme, telecamere e in alcuni casi anche la presenza di cani, non sembrano spaventarli. E una volta dentro casa entra in scena la smerigliatrice.

«Ormai procurarsele è veramente semplice – spiega un residente della zona preoccupato per quello che sta accadendo nel quartiere – so che anche alcuni supermercati cittadini ormai vendono dei modelli a batteria che sono in grado di tagliare qualsiasi cosa». La preoccupazione per

l’escalation di furti si estende fino a via Vardabasso dopo di recente anche l’edicola è stata presa di mira dai malviventi. «Servono più controlli – spiega un abitante del quartiere – questa zona è sempre stata tranquilla, ma quello che sta accadendo ultimamente è abbastanza preoccupante».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller