Sassari, violentata a dieci anni dall’amico di famiglia

Lui, un 45enne, è indagato. Ieri l’incidente probatorio della ragazzina che oggi ha 16 anni

SASSARI. Per sei interminabili anni si è tenuta dentro quel terribile segreto. Un incubo vissuto giorno dopo giorno in silenzio, con il terrore di rivelare ai genitori, per vergogna, quello che le era accaduto. Probabilmente era persino convinta di aver rimosso il ricordo di quel giorno. Ma gli eventi che segnano negativamente l’esistenza di una persona, prima o poi riaffiorano.

E così è accaduto anche a lei, una ragazzina che oggi ha sedici anni e che quando quell’uomo la violentò ne aveva appena dieci. Non era uno sconosciuto ma un amico di famiglia. Una persona di fiducia, dunque, che più o meno tutti i fine settimana frequentava la casa dei suoi genitori. Lei all’epoca era una bambina, oggi è quasi un’adolescente. Per quei fatti, raccontati nero su bianco in una denuncia presentata in questura, un sassarese di 45 anni è stato indagato dalla Procura della Repubblica – titolare dell’inchiesta è il pm Angelo Beccu – per il reato di violenza sessuale. Ieri mattina, durante un incontro protetto, c’è stato l’incidente probatorio durante il quale la ragazzina ha confermato tutte le accuse.

Ha parlato dopo sei anni, forse in un momento in cui la sua vita stava cambiando: i primi amori, i primi tormenti. Ha sentito oggi il bisogno di liberarsi di un peso che la stava opprimendo da troppo tempo e così si è finalmente confidata con un amico. Poi hanno saputo quello che le era successo anche la madre e il padre. E successivamente ha presentato una denuncia alla polizia che ha avviato le indagini.

La ragazzina ha raccontato di quell’amico di famiglia che le era sempre sembrato una persona per bene, che si mostrava simpatico e affettuoso. Ma che aveva, forse, un’attenzione troppo morbosa nei suoi confronti. Si avvicinava fisicamente, trascorreva più tempo con lei che con le altre persone di casa, finché un giorno ha voluto accompagnarla al piano di sopra con una scusa. E lì è accaduto ciò che
in questo momento è oggetto dell’inchiesta della magistratura.

Le indagini per la violenza sessuale andranno avanti e, una volta cristallizzato il racconto della vittima attraverso l’incidente probatorio, anche l’indagato potrebbe chiedere di essere sentito dalla magistratura.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community