Castelsardo, 4 bombe nei fondali di Punta Tramontana

I palombari della Marina fanno brillare le mine da 125 chili scoperte da un sub

CASTELSARDO. I palombari del gruppo operativo subacquei della Marina Militare (distaccati presso i Nuclei Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi di La Maddalena), da mercoledì scorso sino a ieri sono stati impegnati in una delicata operazione durante la quale sono state neutralizzate 4 bombe di profondità rinvenute al largo di Punta Tramontana nel comune di Castelsardo.

L’intervento urgente è stato richiesto dalla Prefettura di Sassari, a seguito della denuncia di un privato cittadino effettuata alla Guardia costiera di Porto Torres. Un sub amatoriale, durante una immersione alla profondità di 36 metri, aveva avvistato quattro oggetti metallici dalla sospetta forma cilindrica, che facevano pensare per l’appunto a una serie di bombe risalenti alla seconda Guerra mondiale.

Ieri mattina si sono concluse le operazioni di bonifica che hanno permesso di individuare e identificare i manufatti: si tratta di 4 bombe di profondità modello WBD da 125 Kg, di fabbricazione tedesca.

Gli ordigni esplosivi alla fine sono stati fatti deflagrare, e la procedura è stata portata a termine in un area di sicurezza per le persone e per l’ecosistema, individuata dall’Autorità Marittima.

Dice il tenente di vascello Gianfranco Tommasi al termine dell’operazione: «Ogni volta che concludiamo un’operazione come questa mi sento particolarmente soddisfatto perché, ancora una volta, abbiamo reso fruibile alla collettività il nostro meraviglioso mare, avendo rimosso in sicurezza un totale di 500 Kg di esplosivo ad alto potenziale, che da oltre 70 anni giaceva al largo di Castelsardo. Mi preme ribadire a chiunque dovesse imbattersi in oggetti con forme simili a quelle di un ordigno esplosivo o parti di esso, di non toccarli o manometterli
in alcun modo, denunciandone il ritrovamento, il prima possibile, alla locale Capitaneria di Porto o alla più vicina stazione dei carabinieri, così da consentire l’intervento dei palombari di Comsubin al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza del nostro mare».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller