Colpo al Corso, scarcerati i due 24enni

Il gip ha rimesso in libertà Castangia e applicato a Romano l’obbligo di dimora

SASSARI. Hanno lasciato il carcere di Bancali dopo due giorni Federica Romano e Maurizio Castangia, i due 24enni (difesi dall’avvocato Piergiovanni Arru) arrestati mercoledì pomeriggio dalla polizia dopo il colpo alla gioielleria Meucci al Corso Vittorio Emanuele.

Ieri mattina il giudice delle indagini preliminari Carmela Rita Serra ha convalidato solo l’arresto della Romano, applicandole la misura dell’obbligo di dimora nel comune di Sassari oltre a quello di non lasciare la sua abitazione dalle 20 alle 9 del mattino. Non è stato convalidato invece l’arresto di Maurizio Castangia e il giovane è potuto tornare in libertà. Secondo il gip quando gli agenti della polizia lo hanno fermato, mercoledì pomeriggio a casa dei genitori
di Federica Romano, nelle campagne di Sorso, era già passata la flagranza. Dalla visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza della gioielleria sarebbero inoltre emersi dei dubbi sulla sua partecipazione al colpo messo a segno mercoledì poco prima delle 13. (l.f.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community