Sassari, nell'ex convento di San Pietro di Silki un asilo montessoriano

Uno dei sette progetti promossi dalla Fondazione per il Sud

SASSARI. All'interno dell'ex convento di San Pietro in Silki sarà aperto un asilo nido montessoriano, che ospiterà 30 bambini e consentirà sei inserimenti lavorativi. È quanto prevede uno dei sette progetti per restituire valore ad altrettanti beni immobili a lungo inutilizzati, selezionati grazie al Bando storico-artistico e culturale «Il Bene torna comune».

L'iniziativa, giunta alla quarta edizione e promossa dalla Fondazione con il Sud, ha l'obiettivo di valorizzare i beni immobili inutilizzati in un'ottica di uso collettivo e di restituzione alla comunità attraverso attività socio-culturali e sostenibili. L'intervento, per il quali sono disponibili 499.600 euro, intende creare, all'interno del complesso di San Pietro in Silki, un contenitore educativo integrato, che comprende un asilo nido,

uno spazio per servizi ludico-educativi per bambini fino ai 12 anni e altre attività socio-culturali rivolte alle famiglie.

Il soggetto responsabile è l'Uisp di Sassari e i partners dell'iniziativa sono Aps, Rumundu Associazione Colibrì, Koinè Srl e Save the Children Italia Onlus.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community