Rivolta del latte, autocisterna data alle fiamme a Irgoli

Nuovo assalto in Sardegna: l'autista è stato fatto scendere dal mezzo che poi è stato bruciato

IRGOLI. Ancora un assalto a una autocisterna del latte. Stavolta il brutto episodio si è registrato a Irgoli. L'autista è stato fatto scendere dal mezzo da due persone con il volto travisato e armate che subito dopo hanno dato fuoco all'autocisterna. In un primo momento gli assaltatori avevano l'intenzione di legare il conduttore del mezzo, ma l'uomo si è opposto ed è stato fatto allontnare di qualche metro dall'autocisterna.

L'autocisterna che trasportava latte era diretta alla Sarda Formaggi di Buddusò. L'autista, un 40enne di Buddusò dipendente del caseificio sassarese, è stato fermato in una stretta stradina e costretto a scendere dal mezzo. Sul blitz, che è scattato verso le 9, stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Siniscola.

Sul posto i vigili del fuoco di Siniscola e di Nuoro che, insieme alle forze dell'ordine, hanno eseguito gli accertamenti di legge. Nel frattempo gli investigatori stanno sentendo l'autista del mezzo per cercare di risalire agli autori del gesto che rischia di far saltare la trattativa aperta in prefettura a Sassari. Il prossimo incontro è stato convocato dal prefetto Giuseppe Marani per venerdì 8 marzo alle 9.

leggi anche:

La notizia è arrivata mentre un folto gruppo di pastori era riunito a Bari Sardo nel Centro civico. Un'assemblea molto partecipata, in cui l'episodio di Irgoli è stato stigmatizzato. Fra i presenti Andrea Mulas, in rappresentanza del Movimento pastori, che ha condannato duramente l'attentato.

 

 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community