Baby spacciatori davanti a scuola, 7 ragazzini denunciati a Sassari

Hanno tra i 14 e i 16 anni. Vendevano marijuana davanti alla chiesa di San Vincenzo tra le 7.55 e le 8.10 del mattino

SASSARI. Sette ragazzi di età compresa fra i 14 e i 16 anni sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per spaccio di droga. Vendevano marijuana ai loro coetanei nella piazza di San Vincenzo, accanto alle fermate degli autobus di via Turati, tutte le mattine prima dell'ingresso a scuola. I loro clienti erano soprattutto gli studenti appena arrivati a Sassari con i pullman provenienti dai paesi dell'hinterland. Dopo due mesi di indagini e appostamenti, gli agenti della Polizia locale di Sassari, coordinati dal dirigente Gianni Serra, hanno stretto il cerchio attorno ai più attivi fra i giovani spacciatori. Uno di loro è stato fermato con nelle tasche 250 euro in contanti. Nelle abitazioni di alcuni de ragazzi sono state trovate e sequestrate piantine di marijuana.

Sassari, baby spacciatori davanti a scuola: 7 ragazzi nei guai

Gli appostamenti degli agenti hanno permesso di documentare con filmati e foto gli scambi di droga e denaro. Centinaia i clienti ogni mattina, che in un quarto d'ora, tra le 7.55 e le 8.10, acquistavano la droga e spesso la consumavano sul posto, prima di entrare a scuola. In alcuni casi i consumatori proponevano come pagamento gioielli, ad esempio fedi nuziali, e altri monili di famiglia. Le indagini continuano per individuare i fornitori dei giovani spacciatori.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller