Cisl Fp contro Fsi: «Ausiliari al lavoro e tutelati»

L’appalto all’ospedale, scintille tra sindacati. Monni: «Non accetto attacchi da chi sta alla finestra» 

SASSARI. La Cisl Fp non ci sta e contesta le affermazioni della segreteria Fsi-Usae di Sassari che ha bollato come irricevibile il piano presentato dai sindacati confederali per recuperare le ore tagliate ai 15 ausiliari assegnati alle sostituzioni nella Cooperativa Serina, subentrata nell’appalto al Santissima Annunziata. In una nota il segretario territoriale Antonio Monni va giù duro e affermando che «le dichiarazioni del sindacato autonomo oltre ad arrivare fuori tempo massimo, visto che l’accordo sindacale risale a circa un anno fa, appaiono quantomeno prive di ogni ragionevole riscontro almeno per la parte in cui vengono accusati i sindacato confederali di non rappresentare eo difendere i diritti dei lavoratori. Mi domando – si chiede Monni – dov’era la segreteria FsI-Usae quando si discuteva e protestava contro le direzioni di Asl e Aou in previsione dei tagli sugli appalti per i servizi assistenziali? Dov’era quando si svolgevano le assemblee col personale e contestualmente si trattava con i titolari delle cooperative per salvare i posti di lavoro? Dov’era quando la ex Asl di Sassari ha chiuso la Rsa di Bonorva?» Rincara il segretario della Cisl Fp: «Trovo inaccettabile ricevere attacchi da un sindacato autonomo che sta alla finestra».

Monni ricorda ancora che il lotto afferente l’ospedale Santissima Annunziata si è visto tagliare ben 30 mila ore annue. Per cui i sindacati confederali, «in maniera responsabile e sulla base di una serie di iniziative che hanno coinvolto tutti i lavoratori, dai quali abbiamo ricevuto il pieno mandato in occasione delle assemblee, per evitare i licenziamenti collettivi che avrebbero interessato circa 30 unità di personale, ha fatto una scelta prevista dalle norme in materia che in buona sostanza, seppur con un taglio di ore contrattuali, ha comunque garantito il mantenimento dei livelli occupazionali. Taglio di ore che tutto sommato si è ridotto quasi a zero, poiché l’accordo ha previsto che in previsione delle sostituzioni del personale assente a qualsiasi titolo, coloro i quali si sono visti diminuire le ore contrattuali avrebbero avuto la possibilità di recuperarle attraverso l’assegnazione di turni di lavoro aggiuntivi. E così sta accadendo,
per giunta mi risulta che in taluni casi si stia ricorrendo anche allo straordinario. Piuttosto bisognerebbe puntare il dito contro le scelte di Asl e Aou contestate in tutte le sedi dalla Cisl Fp che nei fatti sono la vera causa dell’instabilità contrattuale ed occupazionale».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community