Poste a singhiozzo e giornali la sera

La riorganizzazione danneggia i paesini: lettere consegnate a giorni alterni. Spiegazioni della società

SASSARI. Difficilmente il postino suonerà due volte, perché avrà i minuti talmente contati da permettersi solo una toccata e fuga. Con il sistema delle consegne a giorni alterni nei piccoli centri, e con quella giornaliera a Sassari garantita con i vettori businnes, i bioritmi dei portalettere sono drasticamente cambiati. E anche gli utenti se ne stanno accorgendo. Il piano di riorganizzazione di Poste Italiane, ideato per sanare i buchi da centinaia di milioni l’anno sul versante recapiti, sta facendo trottare sempre di più i postini, armati di palmare, scooter e buona volontà, ma purtroppo la qualità del servizio non sempre è garantita. Almeno per tutto ciò che non è griffato Amazon, visto che il colosso dell’e-commerce non tollera il minimo ritardo nelle consegne Prime. E Poste Italiane, visto il volume di affari, deve fare i salti mortali per assecondare la puntualità e non incorrere in penali. Ma la coperta è corta. Così è sulle lettere non prioritarie, bollette e utenze varie, comunicazioni della banca e tutta la posta ordinaria, Poste Italiane se la prende più comoda. Nei piccoli paesi ha deciso di consegnare a giorni alterni, ma questo significa ricevere la posta anche con quattro giorni di ritardo se la data coincide con una festività o un week-end. E infatti nei paesini le proteste degli abitanti sono molto più frequenti.

Purtroppo la puntualità non è propriamente “svizzera” nemmeno laddove il servizio è garantito con cadenza quotidiana. Succede questo: la linea base, ovvero il classico portalettere, per una logica di risparmio copre un’area della città un giorno sì e un giorno no. Quando lui non è operativo in quell’area, a sostituirlo ci pensa la linea business, quella cioè che porta in prevalenza le comunicazioni commerciali. Ma questa tipologia di portalettere ha degli orari di lavoro più elastici: entrano in servizio alle 10 o alle 13,30. Questo significa che se ad esempio devono consegnare in un’abitazione un quotidiano, e il postino inizia il turno alle 13,30, le notizie saranno già belle che stracotte, dal momento che il giornale verrà recapitato dopo le 18. Infatti l’altro problema dei portalettere è che di 7 ore di lavoro complessive, almeno 2 se ne vanno via nella pianificazione delle consegne. Non accade mai che il postino timbri alle 10 e alle 10,30 sia già a bordo del suo scooter. Tempo prezioso va via nella cernita degli indirizzi e negli itinerari ottimali da svolgere. Un’operazione che, a detta dei postini, potrebbe essere fatta a monte per ottimizzare ritmi e produttività. Anche per quanto riguarda le inesitate i giorni si allungano. In passato l’utente poteva rivolgersi all’ufficio postale per il ritiro, a partire dal giorno successivo al deposito in cassetta dell’avviso di mancata consegna. Ora anche la disponibilità delle inesitate negli uffici slitta di un giorno.

Poste italiane, dal canto suo, è consapevole che il nuovo sistema ha bisogno di essere rodato. «Nello scorso ottobre è stato introdotto il Nuovo Modello di Recapito “Joint Delivery” che, nei maggiori comuni, prevede la presenza di una linea business dedicata alla consegna della corrispondenza anche in fasce orarie pomeridiane, fino alle 19,45 e durante i week-end. Per questo può verificarsi che in alcune circostanze i cittadini possano ricevere talvolta la corrispondenza anche nel tardo pomeriggio».

E ancora: «Dalle verifiche effettuate sulla consegna della corrispondenza nei comuni sprovvisti della linea business, invece, non sono emerse criticità. Tuttavia, possono verificarsi rallentamenti nei comuni e nelle zone territoriali dove la toponomastica è carente o la corrispondenza non è correttamente indirizzata».

«L’Azienda precisa infine che le raccomandate non consegnate per assenza del destinatario, vengono messe a disposizione per il ritiro a sportello il secondo giorno lavorativo successivo al tentativo
di consegna a domicilio. Si coglie l’occasione per ricordare che in molti comuni il Nuovo Modello di Recapito ha introdotto la consegna degli oggetti a firma e dei pacchi anche durante il sabato e che per la Raccomandata1 è previsto anche il secondo tentativo di consegna».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro