I coltelli sardi al Palazzo del Marchese

La “mostra della resolza” promossa dall’artigiano Francesco Di Vincenzo

PORTO TORRES. Quaranta artigiani sardi del coltello esporranno domani le loro piccole opere d’arte nella “Mostra della Resolza” ospitata nel Palazzo del Marchese. I coltelli si potranno ammirare dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20. L’evento è promosso da Francesco Di Vincenzo in collaborazione con la Corporazione Sarda Coltellinai e l'associazione Kenz'e Meres, ed è patrocinato dall’amministrazione comunale. All’interno del Palazzo si potranno ammirare anche modelli innovativi, realizzati con materiale come la resina ma che non snaturano la tradizione. «La mostra è dedicata a mio padre – ha detto Francesco Di Vincenzo – e questa motivazione ha spinto tanti amici e colleghi artigiani ad essere presenti: nelle sale verranno esposti circa 500 coltelli realizzati a mano, con forme caratteristiche, e ci onoreranno della presenza anche maestri del coltello come Fogarizzu e Calaresu».

Nel pomeriggio nella vicina piazza Bazzoni, alle 16, la mostra offrirà anche una dimostrazione sulla forgiatura dell'acciaio, con la tecnica della battitura e dell'assemblaggio.

«Il Palazzo del Marchese è uno stabile che si candida a diventare una vetrina dell’identità e dell’artigianato sardo – detto l’assessora alla Cultura Mara Rassu –, come confermato dalle mostre a tema organizzate in questi anni, e sono certa che l’esposizione dell’arte del coltello, proposta
per la prima volta, costituirà un bell’elemento di attrazione per tante persone non solo di Porto Torres». Francesco di Vincenzo ha creato una nuova linea della “fonnesa”, dedicata al padre scomparso due anni fa, e spera che in tanti possano venire a vedere le opere. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community