Commercio, De Marco attacca il comandante della polizia locale

PORTO TORRES. La consigliera del Movimento 5 Stelle ed ex presidente del consiglio Loredana De Marco ha attaccato il comandante della polizia locale Katia Onida – ieri mattina durante la seduta...

PORTO TORRES. La consigliera del Movimento 5 Stelle ed ex presidente del consiglio Loredana De Marco ha attaccato il comandante della polizia locale Katia Onida – ieri mattina durante la seduta consiliare – perché nell’ordine del giorno non era stato ancora inserito il regolamento per l’esercizio del commercio sulle aree pubbliche. «Manca la firma del proponente – ha detto –, ovvero il comandante della polizia locale, e la sua giustificazione sul fatto che c’è carenza di personale nel comando non è da considerarsi accettabile: un dirigente non può bloccare lo sviluppo della città, quindi chiedo al sindaco di intervenire perché siamo già tre anni che subiamo una mancanza di organizzazione».

Poco dopo la segnalazione, compare in aula il comandante Katia Onida e chiede di poter rispondere alle accuse lanciate dalla consigliera del M5S. La richiesta del capo della polizia municipale è appoggiata anche dalla minoranza consiliare, ma per il presidente del consiglio Gavino Bigella non è assolutamente possibile farla intervenire. Il sindaco, invece, prende atto delle segnalazioni che gli sono state rivolte: «Approfondirò, ragionerò, verificherò e alla prossima seduta relazionerò». Alla fine è il consigliere di Progetto Turritano, Alessandro Carta, a criticare l’intervento della De Marco: «Credo sia un tentativo tanto vano quanto maldestro per smarcarsi
da una situazione che la minoranza denuncia da anni: l’inadeguatezza di una struttura a dare risposte ai cittadini e di una amministrazione che in questi mesi non è riuscita a comporre un quadro sufficiente ed idoneo a dare risposte alla città in termini di servizi». (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller