Sorso, scontro frontale: paura in via della Marina

Una delle auto ha abbattuto il muro davanti all’Harley Bar che è finito su una Juke. La Zafira ha finito la corsa sul marciapiede. Sull’incidente indagano i carabinieri

SORSO. Schianto tra due auto l’altra notte in via della Marina a Sorso: velocità sostenuta e condizioni psicofisiche dei conducenti non proprio ottimali all’origine dell’incidente sul quale stanno svolgendo le indagini i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Porto Torres. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operatori del 118 per le prime cure ai feriti che comunque non sono gravi.

Diversi gli aspetti ancora da chiarire e sui quali stanno lavorando i militari guidati dal capitano Danilo Vinciguerra.

Secondo la prima ricostruzione, pare che i due veicoli - una Opel Zafira e un’Alfa 147 - procedessero in direzione opposte a velocità elevata. All’altezza dell’Harley Bar il violentissimo scontro. La Zafira si è ribaltata e ha concluso la sua corsa rovesciata sulla fiancata laterale sul marciapiede, l’altra ha abbattuto il muro davanti al bar che è crollato in parte su un’altra auto in sosta, una Nissa Juke che ha riportato ugualmente danni importanti.

A dare l’allarme sono stati alcuni residenti richiamati dal botto, e le prime chiamate sono arrivate alla centrale operativa del 118 e ai vigili del fuoco. L’operatore del 112 ha indirizzato a Sorso una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia di Porto Torres.

Le indagini - sulla base dei primi elementi raccolti - dovranno accertare come si sono realmente svolti i fatti.

Di sicuro è stata sfiorata la tragedia. Bastava che qualcuno si trovasse a transitare sul marciapiede
proprio mentre piombava a folle velocità una delle due auto e la storia sarebbe stata completamente diversa. Dagli accertamenti avviati dai carabinieri potrebbero arrivare novità interessanti per definire meglio la dinamica dell’incidente e stabilire le responsabilità.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community