Tragedia a Li Punti, in un video le fasi dell’incidente

Oltre ad alcune testimonianze, gli agenti hanno messo a disposizione del magistrato un video registrato da una telecamera stradale che consente di chiarire la dinamica

leggi anche:

SASSARI.
Il sostituto procuratore della Repubblica Angelo Beccu ha affidato l'incarico per la perizia medico-legale sul corpo di Mario Pirastu, il barista di 46 anni di Porto Torres morto sabato pomeriggio a seguito delle gravi ferite riportate nell’incidente stradale nel quale è rimasto coinvolto sulla 131, subito dopo Li Punti.

Gli agenti della polizia locale, guidati dal comandante Gianni Serra, intanto, hanno completato ieri gli accertamenti necessari per ricostruire la dinamica dell’incidente e accertare le responsabilità.

Oltre ad alcune testimonianze, gli agenti hanno messo a disposizione del magistrato anche un video registrato da una telecamera stradale che consente di evidenziare le fasi dell’incidente.

leggi anche:



Secondo quanto emerge, la Lancia Y condotta da Paolino Sanna, sassarese di 89 anni, avrebbe tagliato improvvisamente la strada alla moto Suzuki 650 condotta da Mario Pirastu che procedeva in direzione di Porto Torres. L’anziano avrebbe cominciato l’inserimento verso San Giorgio provocando lo scontro violento con la moto. Mario Pirastu è stato sbalzato e proiettato a una ventina di metri di distanza. Gravissime, purtroppo, le lesioni riportate. L’uomo è morto poco più tardi nonostante il prodigarsi dei medici che hanno tentato di salvargli la vita. Paolino Sanna è indagato per omicidio stradale, la moglie Sebastiana Canu, di 85, è ricoverata in ospedale ma non è in pericolo di vita. I mezzi sono stati messi sotto sequestro giudiziario.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community